menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il punto vendita BeautyFull

Il punto vendita BeautyFull

Irrompe il rapinatore con la pistola: "L'ho spinto fuori dalla porta, basta"

Il tentato assalto martedì pomeriggio al punto vendita "BeautyFull" di Chirignago. La commerciante: "La prima volta mi avevano preso i soldi"

"Stavolta l'ho buttato fuori, stavolta non ce l'ha fatta". Parla ancora con l'adrenalina in corpo la titolare del punto vendita specializzato in prodotti per l'igiene personale "Beautyfull" di via Miranese, nel territorio di Chirignago. Perché martedì pomeriggio non era la prima volta che si trovava davanti un rapinatore, così la rabbia e l'adrenalina l'hanno indotta a reagire. "Basta", deve aver pensato. La tentata rapina poco prima delle 18: il delinquente solitario mette piede all'interno del negozio e mostra quella che poteva sembrare una pistola. Si avvicina e intima alla donna di consegnargli i soldi dell'incasso. Poche parole che non tradiscono alcun accento, men che meno straniero. Sono sufficienti a far intendere subito alla commerciante ciò che stava accadendo. 

A quel punto, però, la reazione che nemmeno il malvivente si aspettava: la donna lo prende alla sprovvista e si lancia contro di lui, cercando di spingerlo fuori dal negozio. Le forze in campo sono impari, ma l'effetto sorpresa è fondamentale. "L'ho preso per le braccia e l'ho spinto fuori dalla porta - racconta la donna - In quel mentre ho avuto uno scontro lieve con lui, perché ha cercato di opporre resistenza". Ma oramai il piano è saltato. La commerciante inizia a urlare e a chiedere aiuto in una delle strade più trafficate della zona. Dunque il bandito decide di lasciar perdere il colpo prima del possibile arrivo delle forze dell'ordine, scappando a piedi in direzione della chiesa di Santa Barbara. 

Dopo pochi istanti la sua figura scompare nell'oscurità, mentre sul posto intervengono le volanti della polizia. Gli agenti raccolgono subito la testimonianza della vittima, puntando l'attenzione soprattutto sulla descrizione fisica del fuggitivo: "Non sono sicura sia quello dell'altra volta - racconta la donna - Voleva rubarmi i soldi, ma non ce l'ha fatta". Pochi gli elementi in grado di aiutare le indagini: il rapinatore sarebbe di carnagione bianca e, dettaglio preoccupante, forse teneva in mano una pistola, non è chiaro se vera o falsa. Un deterrente che però non ha potuto nulla di fronte alla reazione della commerciante. Aveva una vistosa sciarpa a coprirgli parte del volto.

Si tratta del quarto episodio di criminalità di questo tipo che si registra nella zona di via Miranese: il primo fu poco prima di Natale, quando una dipendente di un compro oro venne minacciata e chiusa in bagno da un delinquente, poi le due rapine fotocopia al punto vendita "Arcaplanet" a Chirignago. Ora la nuova incursione. Sempre da parte di criminali solitari e "appiedati". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento