menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina a Mestre: due ragazze assaltate e buttate a terra dopo essere scese dal bus

Il fatto nella notte, mentre le giovani si dirigevano dal centro di Mestre verso via Bissuola. Alle vittime sarebbero state strappate le borsette. Intervento della polizia

Aggredite a scopo di rapina, due malfattori in fuga con il bottino. Una rapina è andata in scena nella notte tra venerdì e sabato a Mestre, vittime due ragazze che erano da poco scese dal bus fermatosi in piazzale Cialdini. Probabile che i delinquenti abbiano iniziato a pedinarle già da lì. Le due si sono dirette a piedi verso via Bissuola per rincasare. L'assalto, secondo quanto da loro dichiarato, sarebbe scattato all'altezza di via Giusti. Lo riportano i quotidiani locali.

Tutto si è svolto in pochi istanti. Erano circa le 3 e mezza di notte. Le due sarebbero state raggiunte alle spalle, strattonate e spintonate a terra, sul marciapiedi. Con la violenza gli sconosciuti avrebbero ottenuto ciò che volevano, le borsette delle malcapitate. Dopodiché sarebbero fuggiti, dileguandosi nell'oscurità. A una velocità tale per cui non c'è stato il tempo di reagire, né di chiamare aiuto.

A quel punto le poverette, spaventate e frastornate, hanno chiamato la polizia. Le volanti sono arrivate sul posto e hanno soccorso le ragazze, raccogliendo le loro testimonianze. Fortunatamente avevano riportato solo contusioni lievi, tanto che hanno rifiutato le cure del pronto soccorso. Avrebbero fornito un identikit non molto dettagliato degli aggressori: due giovani dal fisico atletico, con t-shirt e pantaloncini corti. Gli agenti hanno poi scortato le vittime alle rispettive abitazioni, mentre degli aggressori, per ora, non c'è traccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento