Giovedì, 13 Maggio 2021
Mestre Mestre Centro / Via Trento

Rapina con la pistola al Prix di via Trento, cassa razziata di 500 euro

Un bandito solitario è entrato in azione sabato pomeriggio verso le 18. Ha minacciato la cassiera e poi è fuggito a piedi con il bottino

In pochi minuti è entrato armato ed è uscito con i 500 euro dell'incasso. Rapina fulminea quella perpetrata sabato pomeriggio alle 18 al Prix di via Trento, a due passi dalla stazione ferroviaria di Mestre. Un malvivente, a quanto pare a volto scoperto e armato di quella che avrebbe potuto sembrare una pistola, si è diretto subito all'unica cassa aperta minacciando una dipendente.

Intimandole di consegnare i soldi. La cassiera, come riportano i quotidiani locali, ha subito obbedito. Ha aperto il registratore di cassa e ha consegnato il bottino. Poi il delinquente si è dileguato a piedi verso il parco del Piraghetto o verso il sottopasso ferroviario facendo perdere le proprie tracce. Potrebbe aver avuto un complice ad attenderlo a bordo di un'auto poco distante.

All'interno del supermercato c'erano alcuni clienti intenti a camminare tra gli scaffali. Nessuno si sarebbe accorto di nulla almeno fino al momento in cui la cassiera non ha lanciato l'allarme. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile di Mestre, che hanno dato vita a delle ricerche nelle zone circostanti. Senza successo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina con la pistola al Prix di via Trento, cassa razziata di 500 euro

VeneziaToday è in caricamento