menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestato per rapina, in casa manganello, tirapugni e coltelli

Un uomo di 32 anni è finito in carcere. Insieme a un complice aveva rapinato un cittadino

I carabinieri hanno arrestato Smocanu Anatoli Petrovic, moldavo 32enne, pluripregiudicato, ritenuto responsabile di una rapina avvenuta la notte del 7 agosto nei pressi di una sala slot di via Cappuccina a Mestre.

Nell'occasione la vittima, un cittadino romeno, era stata avvicinata da due uomini che, dopo averla minacciata, l'avevano aggredita, facendosi consegnare il cellulare, 150 euro, i documenti e il bancomat. Successivamente erano stati eseguiti alcuni prelievi di denaro. Il malcapitato era finito al pronto soccorso. Le indagini hanno portato a rintracciare il cellulare, che nel frattempo era stato acquistato da un 39enne di nazionalità moldava (che è stato denunciato per ricettazione). 

Da qui gli investigatori sono arrivati a uno degli aggressori che, quando i militari hanno bussato alla sua porta, ha cercato di fuggire attraverso i poggioli del condominio. Ciò nonostante, è stato bloccato. Durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati, dietro un mobile della cucina, un manganello telescopico, tre coltelli a serramanico di grosse dimensioni e alcuni tirapugni, tutto posto sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento