menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scippa e picchia anziana a Mestre Arrestato un furfante del posto

Un 34enne è stato bloccato da polizia e Municipale in viale Vespucci mentre scappava dopo l'aggressione a una 73enne martedì mattina

Grazie alle segnalazioni dei cittadini, ma grazie anche alla presenza delle forze dell'ordine in servizio di perlustrazione del territorio. Un mix di concause che hanno permesso di stringere le manette ai polsi di un 34enne mestrino, fino ad ora senza precedenti, che poco prima aveva cercato di scippare un'anziana in viale Vespucci, vicino all'incrocio con via Bissuola.

L'aggressione verso mezzogiorno e mezza di martedì, quando una 73enne ignara di ciò che di lì a poco sarebbe successo stava camminando da sola sul marciapiede. Evidentemente aveva alcune commissioni da assolvere. A un certo punto entra in scena il delinquente, che strattona la sventurata nel tentativo di appropriarsi della sua borsa. Poi con una manata la colpisce anche in faccia, facendole perdere l'equilibrio e facendola cadere a terra. Non ha alcuna intenzione di demordere, a costo di usare anche le maniere forti.

A quel punto la fuga con la borsetta della signora, che durante la corsa viene aperta per poi essere lanciata poco distante. Il furfante aveva visto che il solo oggetto di valore che poteva interessarlo era il telefono cellulare, trafugandolo. Ma per lui la fuga è durata molto poco. Sul posto sono intervenuti sia gli agenti della polizia municipale, sia quelli della squadra mobile della questura. I quali in un'ottica di aumento della presenza delle forze dell'ordine sul territorio, anche in maniera coordinata con gli altri Corpi, spesso e sovente stanno pattugliando la città. E' bastato individuare lo scippatore (ma il reato vista la colluttazione si aggrava in rapina impropria) e fermarlo. Mentre già stava per imboccare via Pigafetta. Per lui, dopo essere stato portato in questura, inevitabili le manette. La vittima invece è stata accompagnata in pronto soccorso, da dove è stata dimessa con una prognosi di dieci giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento