rotate-mobile
Mestre

Arrestato un diciannovenne che rapinava studenti a Mestre e Marghera

Le indagini della polizia hanno ricostruito una serie di episodi: il rapinatore derubava gli adolescenti dei loro oggetti di valore e poi pretendeva soldi in cambio della restituzione

I poliziotti del commissariato di Mestre hanno arrestato un ragazzo italiano di 19 anni (I.G., mestrino) che avrebbe compiuto diverse rapine ed estorsioni tra Mestre e Marghera nel mese di ottobre. Le sue vittime erano di poco più giovani, adolescenti che lui avvicinava in prossimità delle scuole e nei parchi, soverchiandoli con la prepotenza fisica, senza usare armi.

Secondo quanto accertato dagli investigatori, in varie occasioni il rapinatore avrebbe strappato con forza alle vittime i loro cellulari, cuffie airpods, monopattini e collanine; dopodiché, in un secondo momento, avrebbe ricattato le vittime chiedendo loro soldi in cambio della restituzione del maltolto. Il presunto colpevole è stato incastrato grazie alle testimonianze e alla visione delle registrazioni delle telecamere. Ieri, 6 dicembre, il giudice ha emesso nei suoi confronti un provvedimento di custodia cautelare in carcere che è stato eseguito dalla polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato un diciannovenne che rapinava studenti a Mestre e Marghera

VeneziaToday è in caricamento