rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Via Giovanni Querini

Parte "In touch": autori influencer che agganciano coetanei dai social alle biblioteche

La rassegna dei giovanissimi che dialogano su Tik tok e Instagram: 24 incontri da settembre a ottobre del 2023 per uscire dal virtuale e incontrarsi fra ragazzi. Il lavoro del Comune in collaborazione con lo Studio Vuesse&C

Puntare su giovani scrittori infuencer, divulgatori e autori per coinvolgere i ragazzi tra i 14 e i 25 anni e riavvicinarli alle biblioteche. Per questo è nata la rassegna "In touch", un cartellone di 24 incontri da settembre a ottobre del 2023 organizzato dalla Rete Biblioteche del Comune in collaborazione con un'agenzia di comunicazione di Trieste. I primi dodici appuntamenti si svolgeranno dalle 17.30 alla biblioteca civica Vez a Mestre e alla biblioteca di San Tomà a Venezia. Il secondo ciclo, con altri 12 incontri, avrà luogo invece nella rinnovata biblioteca Carpenedo-Bissuola dal 2 febbraio al 5 ottobre del 2023. 

Gli incontri puntano a favorire il dialogo tra i membri della Generazione "Z", affinché dalle piazze virtuali dei social si sposti in luoghi come le biblioteche. In programma ci sono autori giovanissimi come Giacomo Mazzariol, il 18 ottobre, Margherita Pani, l'11 ottobre, Mattia “Ollerongis” Signorello, Petra Cola, Francesco Barberini, Benedetta Santini, Aurora Cavallo e altri. Apre Veronica Raimo il 21 settembre con "Niente di vero: come crescere, in famiglia", in cui dialoga con Paolo Navarro. A spiegare i dettagli del nutrito cartellone oltre all'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini anche Barbara Vanin, responsabile del Servizio biblioteca civica Vez. Presente all'incontro Michele Casarin, dirigente del settore Cultura del Comune, Daniela Volpe e Paola Sain, consulenti dell'agenzia triestina, lo Studio Vuesse&C. che ha contribuito alla realizzazione dell'evento.

L'iniziativa (del valore di circa 150 mila euro) è stata finanziata con il contributo dei fondi europei Pon Metro (che destina alla Rete Biblioteche circa 640.000 euro). I 12 appuntamenti sono gratuiti e con prenotazione obbligatoria online fino a esaurimento posti. Gli autori sono pensati per far incontrare "autori giovani con un pubblico di coetanei" come ha spiegato Barbara Vanin. Al termine di ogni pomeriggio di confronto è previsto il firmacopie ad opera degli autori coinvolti in alcune librerie del centro. Un programma sperimentale che mira a intercettare la Generazione Z, spaziando attraverso temi di attualità, ambiente, sentimenti e dinamiche familiari, passando attraverso filosofia, poesia e graphic novel. Bambini, adolescenti e giovani adulti negli ultimi sette anni, ha detto l'assessore Venrturini, sono stati al centro di diversi investimenti, proposte culturali e scelte strategiche dell'Amministrazione comunale. Come l'idea di dedicare la biblioteca Vez Junior ai bambini, il lancio del Bibliobus, l'apertura della biblioteca di Forte Marghera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte "In touch": autori influencer che agganciano coetanei dai social alle biblioteche

VeneziaToday è in caricamento