menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex deposito Actv: arriva la torre da 75 metri con negozi e abitazioni

Presentato il progetto di recupero dell'area. Entro Natale al posto dell'incrocio tra corso del Popolo e via Torino ci sarà una rotonda

Un supermercato, attività commerciali, un parcheggio da 450 posti, nuovi appartamenti e una torre alta 75 metri: partiranno già agli inizi di dicembre i lavori per la realizzazione del nuovo look dell'area dell'ex deposito Actv a Mestre, all'incrocio tra via Torino e Corso del Popolo. La variante definitiva al piano di recupero urbano, approvata ieri dalla Giunta del Comune di Venezia, è stata presentata oggi nel corso di una conferenza presieduta dall'assessore comunale all'Urbanistica, Andrea Ferrazzi, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il direttore della Direzione, Oscar Girotto, l'amministratore delegato di Aspiag Interspar, Marino Fineschi, il responsabile dello sviluppo del progetto per conto di Aspiag, Mauro Toniolo, e Francesco Fracasso, il proprietario dell'area che realizzerà gli interventi previsti.

Notevolmente ridimensionato rispetto alla versione iniziale, il progetto prevede la costruzione di tre nuovi edifici, e non più sette come ipotizzato prima dell'approvazione della variante. In particolare, la volumetria dell'area destinata a uso residenziale passa da oltre 15mila a 750 metri quadrati e sono notevolmente diminuite le altezze delle costruzioni da realizzare. Un primo edificio (9200 metri quadrati in tutto), sviluppato su due livelli, ospiterà a piano terra un supermercato di medie dimensioni e altre attività commerciali al piano superiore; il secondo accoglierà circa 30 alloggi di edilizia convenzionata su una superficie di circa 3000 metri quadrati; l'ultimo sarà appunto la torre, i cui locali avranno destinazione direzionale (1750 metri quadri) e residenziale (4 alloggi per un totale di 750 metri quadri).

Al pianterreno della torre troverà definitiva collocazione, in un'area di 300 metri quadrati, la sala prove “Monteverdi”, ospitata ora temporaneamente in Villa Franchin, mentre all'ultimo piano verrà realizzato un ristorante panoramico. Nella parte centrale dell'area sorgeranno il parcheggio e una sorta di piazza coperta, davanti al supermercato. Infine, in previsione di un notevole aumento del traffico nella zona, verrà realizzata una rotatoria in sostituzione dell'attuale incrocio semaforico tra via Torino e Corso del Popolo, che migliorerà la viabilità riducendo il tempo medio di attesa per auto da 38 a 25 secondi. Il costo complessivo dei lavori è di circa 50 milioni di euro.

Per l'avvio dei lavori i tempi dovrebbero essere rapidi, visto che la ditta incaricata potrà procedere subito dopo aver presentato le Dia necessarie, senza dover attendere ulteriori autorizzazioni. Già prima di Natale – prevede la ditta – sarà pronta la rotatoria; per la parte commerciale invece si dovrà attendere ottobre dell'anno prossimo.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento