MestreToday

Lavori straordinari nelle scuole: approvati i progetti per il Franchetti e palazzo Basadonna

Interventi per ristrutturazioni e abbattimento dei rischi sismici, a Mestre e Venezia. La spesa totale è di oltre 4 milioni di euro, finanziati con fondi europei

Un anno di interventi per uno dei licei più rappresentativi della provincia: partiranno il prossimo autunno i lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento sismico della storica sede del liceo classico “Raimondo Franchetti” di Corso del Popolo, a Mestre. Il sindaco metropolitano Luigi Brugnaro ha firmato in questi giorni il decreto che approva il progetto definitivo dell’intervento, che beneficerà di un finanziamento della Banca Europea degli Investimenti (BEI) di 2 milioni e 150mila euro. I lavori prenderanno il via in autunno e interesseranno l’interno dell’edificio che, essendo soggetto a vincolo storico-architettonico, dovranno rispettare l’aspetto esterno dell’immobile e quanto più possibile limitare le modifiche interne.

Azzerare il rischio sismico

L’obiettivo dell’intervento è quello di abbattere i rischi sismici e di caduta dall’alto della struttura scolastica con dei lavori esterni ed interni di ripristino architettonico. Si interverrà con il restauro delle facciate passando per la messa in sicurezza ed eliminazione delle barriere architettoniche e il consolidamento degli arredi interni. Si procederà, quindi, al rifacimento dei serramenti fatiscenti, non recuperabili, delle aule e della guardiola di portineria, interessata da un fenomeno di cedimento della pavimentazione piuttosto rilevante e, inoltre, con interventi sulle parti murarie interessate dall’adeguamento strutturale come nel caso dei blocchi dei servizi igienici. I controsoffitti in lamelle metalliche saranno sostituiti con cartongesso, in modo da ricomporre l’originale aspetto della scuola. Sono previsti interventi anche nei servizi igienici, che saranno resi più accessibili, e alla guardiola d'ingresso. Anche l'aula magna sarà rimessa a nuovo: saranno restaurati i serramenti esistenti, razionalizzate le canaline degli impianti esterni e restaurati gli intonaci parietali.

Lavori al liceo artistico di Venezia

A partire da gennaio 2021, inoltre, la Città metropolitana avvierà dei lavori di manutenzione straordinaria per l’adeguamento sismico e del sistema di prevenzione incendi di palazzo Basadonna, sede del liceo artistico di Venezia a Dorsoduro. Tra il 2015 e 2016, infatti, l’immobile è stato oggetto di indagini diagnostiche che hanno evidenziato la necessità di interventi di consolidamento. Per le opere è prevista una spesa di quasi 2 milioni di euro, finanziati sempre con fondi BEI. «Sono interventi che andranno a normare dal punto strutturale e della sicurezza un edificio storico della città antica - commenta il sindaco Luigi Brugnaro -. Adeguare gli istituti scolastici ai più alti standard di sicurezza è un obiettivo al quale la Città metropolitana tiene in maniera particolare. Abbiamo lavorato sui conti del bilancio e partecipato ai bandi europei proprio per recuperare risorse da investire in questa direzione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel dettaglio: per quanto riguarda la parte strutturale si procederà con la sostituzione della copertura dell’attuale sotto tegola in tavelloni forati con un doppio tavolato incrociato con la posa nella facciata di nuovi tiranti inox e fasce orizzontali in materiali rinforzati di fibre che comportano il rifacimento di porzioni di intonaco esterno che risale all’intervento del 1980. Per la parte antincendio saranno necessarie alcune opere edili come il rifacimento di controsoffitti/pavimenti di tipo moderno e posa di nuove porte resistenti al fuoco e l’adeguamento della rete idranti esistente con un nuovo allacciamento dell’ impianto alla rete comunale antincendio il cui locale pompe si trova nel giardino del palazzo.  Sono, poi, previste alcune opere di restauro  di soffitti decorati ed infissi, inquadrate nell’ambito del ripristino delle finiture. I lavori si svolgeranno in accordo con la dirigenza scolastica e saranno compatibili con lo svolgimento delle lezioni e in base alle norme anti Covid-19 che saranno previste dai decreti ministeriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento