menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La chiusura dura due giorni: riapre il ristorante giapponese dopo il sopralluogo dell'Ulss

Il Mishi Mishi ha eseguito l'ordine di "ripristino delle condizioni igieniche" impartitogli dopo la visita degli uomini della capitaneria di porto: giovedì pomeriggio la riapertura

Le condizioni igieniche sono rispettate, il ristorante giapponese "Mishi Mishi" può tornare a operare normalmente. La riapertura giovedì pomeriggio, appena due giorni dopo il controllo degli uomini della capitaneria di porto e dell'Ulss 12 che aveva portato alla chiusura provvisoria: l'ordine era scattato martedì mattina, insieme al sequestro di 570 chili di pesce e altri prodotti alimentari ed una multa di 15mila euro, per una serie di irregolarità rilevate in fase di verifica. 

Dopodiché l'attività, che si trova all'interno del centro commerciale Auchan, era stata sospesa in attesa che fossero ripristinate le condizioni necessarie per poter operare nel rispetto delle norme igieniche e sanitarie. Interpellati, i responsabili del ristorante avevano confutato parzialmente le irregolarità rilevate parlando di "problemi tecnici" all'interno del magazzino, assicurando che comunque il tutto sarebbe stato risolto in breve tempo.

Così è stato, e a tempo record: nel corso del sopralluogo di mercoledì pomeriggio il personale del Sian (servizio igiene alimenti e nutrizione) ha dato l'ok alla ripresa delle attività nel locale, constatando che evidentemente ci sono le condizioni per farlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento