menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Animi roventi: rissa tra ventina di minori "scongiurata" a Le Barche

L'intervento di una guardia giurata giovedì ha evitato che la situazione degenerasse. I giovani sono scappati, quattro ragazzini identificati

Se non era per l'intervento in extremis di una guardia giurata la situazione sarebbe potuta degenerare di molto. Ennesima rissa, stavolta sfiorata, che ha coinvolto una ventina di minorenni tra Mestre e Marghera. Il nodo del contendere non è dato saperlo, fatto sta che nel tardo pomeriggio di giovedì una ventina di giovani iniziano a minacciarsi e a spintonarsi. Tutto sarebbe partito per rivalità tra giovani donne che non si vedono di buon occhio.

La tensione sale e l'alterco fa anche un certo "rumore". Per questo motivo interviene la sicurezza all'interno del centro commerciale mestrino "Le Barche". Provvidenziale l'arrivo dell'uomo in divisa, che riesce a sopire gli animi dei litiganti più focosi, i quali, capendo che era già stata chiamata la polizia, hanno preferito darsela a gambe. Uscendo dallo stabile alla chetichella e disperdendosi per le vie del circondario.

Sul posto una volante del 113, che ha comunque identificato due minorenni che sarebbero state presenti all'origine della rissa, poi abortita. Si tratta di due ragazze residenti nel comune di Venezia rispettivamente di 17 e 16 anni, che venivano accompagnate da due giovani di origini albanesi di 15 e 16 anni. Tutti e quattro sono stati identificati, mentre i restanti facinorosi sono riusciti a far perdere le proprie tracce.

Quanto accaduto mantiene desta la preoccupazione per quanto accade da qualche tempo nel centro mestrino e a Marghera, dove periodicamente gruppi di ragazzini si rendono protagonisti di comportamenti violenti, che in alcuni casi sono sfociati in rapine vere e proprie. Un fenomeno su cui la questura e i carabinieri stanno mettendo gli occhi, stringendo ulteriormente le maglie dei controlli. In passato ci sono state denunce e arresti, specie per una serie di pestaggi avvenuti tra via della Rinascita o dalle parti di via Bottenigo a Marghera. Ma di episodi che ha conquistato gli onori della cronaca riguardano anche piazza Barche, via Olivi, piazzale Cialdini e piazzale Candiani, dove solo qualche giorno fa la polizia è dovuta intervenire per due volte a distanza di tre ore per sedare una rissa e per mettere in riga alcuni giovani ubriachi che avevano deciso di prendersela con i tavolini del bar del multisala.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento