Venerdì, 25 Giugno 2021
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Maxi rissa in via Piave, ubriaco col volto insanguinato rincorre i rivali

La zuffa giovedì pomeriggio nei pressi della stazione. Cinque persone poco dopo le 14, complice l'alcol, se le sono date di santa ragione

Rissa (archivio)

Botte da orbi tra cinque persone vicino alla stazione ferroviaria di Mestre. Il tutto in pieno giorno, tra i passanti che pochi minuti dopo le 14 di giovedì transitavano per un motivo o per l'altro all'intersezione tra via Piave e l'area antistante lo scalo ferroviario. Con ogni probabilità ad accendere la miccia sarebbe stato dell'alcol di troppo. Almeno per alcuni dei partecipanti alla zuffa. L'ennesima che si registra a due passi dal centro mestrino.

Fatto sta che subito arriva una segnalazione al 113. Il pericolo, infatti, era che la situazione degenerasse. I passanti a un certo punto hanno visto una persona con il volto insanguinato rincorrere i rivali, mettendo in pericolo l'incolumità di chi si trovava al posto sbagliato nel momento sbagliato. In mano una bottiglia di vetro utilizzata come arma.

La volante intervenuta sul posto nella zona dei giardini pubblici (nel frattempo le "operazioni" si erano spostate in quell'area) non ha però più trovato i litiganti. Volatilizzatisi in pochi istanti per le strade secondarie. La settimana scorsa un 24enne di nazionalità tunisina, detto "Balotelli", è stato fermato con l'accusa di avere accoltellato un connazionale per rapina lo scorso ottobre a poca distanza dal punto della rissa di giovedì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa in via Piave, ubriaco col volto insanguinato rincorre i rivali

VeneziaToday è in caricamento