Mestre Mestre Centro / Via Piave

Dalle parole ai fatti: in via Piave rissa tra coltelli e martelli, 2 feriti

Momenti concitati verso le 22 di venerdì nei pressi della fontana. Quattro bengalesi denunciati. Uno di loro è stato sfregiato al volto con la lama

Dalle parole si passa subito ai fatti. Serata molto movimentata venerdì per i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Mestre, intervenuti in forze per la segnalazione di una lite di strada. Alla fine sono stati denunciati quattro cittadini di nazionalità bengalese, i quali poco prima se le erano suonate di santa ragione in via Piave.

La zuffa è scoppiata verso le 22, e non è escluso che a metterci lo zampino fosse stato anche l'alcol. Fatto sta che a un certo punto sono spuntati anche un martello e un coltello da cucina, facendo preoccupare non poco chi ha assistito alla scena. Il tutto nelle vicinanze della fontana, quando ancora c'era un discreto via vai di persone e automobilisti, vista la vicinanza con l'incrocio tra via Miranese e via Circonvallazione.

Nel trambusto, uno dei litiganti ha afferrato una bottiglia, colpendo un rivale in testa provocandogli un vistoso ematoma; a quel punto è entrato in scena un sodàle, con tutte le intenzioni di difendere il ferito. E' stato lui a tirare fuori il coltello da cucina, sfregiando alla guancia il suo interlocutore. Nella mischia si è poi gettato un quarto bengalese, stavolta armato di martello. Dopodiché l'intervento dei carabinieri, che hanno chiamato il 118 e riportato, a fatica, la calma. Due feriti sono stati poi dimessi dal pronto soccorso entrambi con una prognosi di dieci giorni. A contribuire alla ricostruzione della vicenda le telecamere di sorveglianza presenti in zona, che hanno permesso di attribuire le esatte responsabilità ai facinorosi. Inevitabili per loro quattro, un 42enne, un 40enne, un 37enne, un 26enne, la denuncia per rissa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle parole ai fatti: in via Piave rissa tra coltelli e martelli, 2 feriti

VeneziaToday è in caricamento