menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole a nuovo sulla terraferma: tre milioni di investimento in vista del prossimo anno

Lunedì sopralluogo dell'assessore Zaccariotto tra Mestre e Marghera. Cantieri in quattro istituti. Alla Vecellio pronte le aule per gli alunni della Ticozzi, palestra alla Parolari

I lavori procedono nelle scuole di Mestre e Marghera, strutture ormai pronte per accogliere i bambini all'avvio del nuovo anno scolastico: sono quattro quelle interessate da interventi avviati durante la stagione estiva e oggetto di visita nella giornata di lunedì da parte dell'assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto. Come riporta La Nuova Venezia, negli ultimi mesi sono state eseguite dipinture, manutenzioni, interventi tecnologici e rifacimento dei bagni.

La primaria Vecellio di via Giardino, a Mestre, è stata ristrutturata. La ex ala dell'asilo, dopo i cantieri estivi, si prepara a diventare nuova ala della elementare ospitando 80 bambini delle classi della Ticozzi di via Spalti. Così all'avvio dell'anno scolastico, il 13 settembre, la Vecellio sarà dopo anni riunificata in un'unica sede, con spazi e servizi comuni.

Altre visite alla primaria Baseggio e alla media Ugo Foscolo, entrambe a Marghera, oltre che alla primaria Parolari di Zelarino. Alla Baseggio è stato realizzato un nuovo ingresso pedonale per mettere in sicurezza i bambini nelle fasi di entrata e uscita. Eliminate inoltre le barriere architettoniche. Alla Foscolo, grazie ad un progetto elaborato dai bambini, è stata eseguita la dipintura esterna della parte nord dell'edificio, tutta azzurra. Alla Parolari rifatta completamente la palestra, oltre ad altri interventi di impiantistica e manutenzione varia.

Ha spiegato la Zaccariotto che nel Patto per Venezia sono stanziati 2,1 milioni per la manutenzione delle scuole della terraferma, oltre a 1 milione per le aree scoperte (giardini e cortili). Gli interventi complessivi di manutenzione e adeguamento per l'ottenimento del certificato prevenzione incendi hanno riguardato 34 scuole della terraferma per una spesa di circa 500 mila euro. Resta un interrogativo sul futuro della Ticozzi, visto che a breve resterà vuota: c'è l'ipotesi di vendere la struttura, ma non è l'unica presa in considerazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento