menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoppia la pace tra le fiere, a San Giuliano torna il Salone Nautico

Stavolta non ci saranno altre esposizioni nello stesso periodo (primi weekend di aprile). Numeri importanti per partecipanti e imbarcazioni

Sarà caratterizzata da tante conferme, ma anche da importanti novità, l’edizione 2014 del Salone Nautico di Venezia che si terrà, per la quarta volta consecutiva, al Parco di San Giuliano i primi due week-end di aprile del prossimo anno, rispettivamente dal 4 al 6 e dall'11 al 13 aprile.

“VTP ha tra i propri compiti istituzionali lo sviluppo di tutta la nautica, non solo la crocieristica - ha spiegato Roberto Perocchio, amministratore delegato di Venezia Terminal Passeggeri - è per questo che confermiamo il nostro apporto al Salone, una manifestazione che ci permette di mantenere forte il legame con la piccola e media nautica".

A quattro mesi dall'inizio della manifestazione il Salone di Venezia può già contare su un'importante novità. Il completamento della bonifica dell'area di Parco San Giuliano prospiciente ai pontili, infatti, permetterà finalmente l'avvicinamento tra l'esposizione a terra e l'esposizione di barche in acqua. Parco San Giuliano, in accordo con il Comune di Venezia e l’Istituzione Bosco e Grandi Parchi, si conferma come sede espositiva di pregio per il Salone che vede aumentare l'area espositiva lorda dagli 80.000 metri quadri dell’edizione 2013 a 100.000 metri quadri. L’area mare conferma i 360 metri di pontili per l’attracco di imbarcazioni. Confermati anche i 5 padiglioni per oltre 6000 metri quadri di area coperta. Un vero e proprio quartiere fieristico temporaneo, dunque, rispettoso del contesto naturale che lo ospita ormai per il quarto anno consecutivo dopo lo spostamento dalla Stazione Marittima.

Nel 2014 finisce finalmente la concorrenza tra fiere nautiche venete che ha avuto l’apice nella primavera del 2011 con la concomitanza tra marzo e aprile di ben tre saloni - a Venezia, Padova e Jesolo – in meno di 100 chilometri di distanza. Grazie alla volontà di PadovaFiere di convogliare verso la Laguna il proprio patrimonio di esperienza nell'organizzazione di eventi nautici, nel 2014 il Veneto avrà, in primavera, con il Salone di Venezia un'unica grande fiera nautica.

“E’ un esperimento interessante quello che stiamo facendo - ha affermato Paolo Coin, ad di PadovaFiere - abituati a svolgere eventi in quartieri fieristici tradizionali, abbiamo deciso di aprirci al territorio, da ciò la partnership con Expo Venice, che dopo il primo anno si sta rafforzando”. Sulla stessa lunghezza d'onda Giuseppe Mattiazzo, ad di Expo Venice: "Ci fa piacere vedere come questo evento sia ben voluto dalla città e come, nonostante il periodo critico per nautica ed economia, questa manifestazione trovi ragione di essere nell’aver puntato sulla piccola nautica".

Il Salone del 2014 prevede un calendario più articolato di prove in acqua di imbarcazioni e la realizzazione di un padiglione dedicato al service e al refitting. Si chiamerà “Festival del Mare” la sezione dedicata agli sport d’acqua di remo e vela, alla subacquea e alla Pesca. Completa l'esposizione un articolato programma di convegni, tavole rotonde e presentazioni dedicati a turismo, sicurezza in mare, pesca. Spazio ovviamente alle tematiche ambientali con la presentazione di motori ibridi e motori elettrici.

Con gli oltre 36.000 visitatori, i 220 marchi del settore presenti, con 200 imbarcazioni esposte nel 2013, il Salone nautico di Venezia è ormai al terzo posto come importanza in Italia, dietro solo a Genova e a Roma, con ulteriori possibilità – come è stato sottolineato – di diventare presto addirittura il primo nel nostro Paese.

“Tra i molti meriti che vanno riconosciuti agli organizzatori del Salone Nautico di Venezia - sottolinea in una nota il vicesindaco, Sandro Simionato - va sicuramente annoverato quello di aver razionalizzato l’offerta espositiva nautica, che prima in Veneto vedeva la concomitanza di tre saloni, rendendo quella di San Giuliano una proposta che esprime la vocazione naturale di questa area, per il suo affacciarsi in laguna e per la possibilità di stare in uno scenario in cui i simboli costitutivi di Venezia, terra e acqua, si fondono armoniosamente insieme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture: cosa cambia da lunedì per il Veneto in zona gialla

  • Cronaca

    Tir carico di legname in fiamme in autostrada

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento