menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appello dei genitori: "Salviamo la prima classe della Fusinato, sarebbe un disastro"

La mancanza di iscritti tra i bambini della scuola dell'infanzia della Favorita e del Terraglio potrebbe portare al taglio per il prossimo anno scolastico: "Termine ultimo il 15 marzo"

"Manca almeno un bambino per formare la classe, ci ritroviamo senza prima elementare". Genitori in trincea alla Favorita per evitare una cancellazione che metterebbe in difficoltà diverse famiglie alla Fusinato: "Inutile dire che ci sono bambini che hanno già fratelli nella scuola di via Penello - dichiara una rappresentanza dei genitori - ci troveremmo a dover portare un bimbo da una parte e l'altro dall'altra. E' una questione di numeri".

"Trovare una soluzione"

L'appello è quindi di trovare una soluzione che trascenda i "freddi" numeri, arrivando a un compromesso: "Il dirigente se non ha le carte in regola in breve tempo rinuncerà alla classe - continuano i cittadini - il termine ultimo per presentare richiesta di iscrizione è tra pochi giorni, il 15 marzo per l'esattezza". Alla Favorita si sottolinea come "la Fusinato sia l'unica scuola pubblica della zona, sarebbe un bel problema". Per questo si sono rivolti al popolo del web: "Stiamo cercando di divulgare il più possibile la situazione - concludono i genitori - La Fusinato fa parte dell'istituto comprensivo Silvio Trentin. Speriamo si riesca a evitare il taglio in extremis".

La Municipalità

"Mi unisco anche io alla richiesta fatta dai genitori e dai rappresentanti del plesso - commenta Gabriele Fumai, presidente della III commissione consiliare della Municipalità di Mestre-Carpenedo - Bisogna assolutamente evitare il fatto che per una mera questione di numeri non si formi la classe prima. Questa situazione potrebbe cominciare a mettere a serio rischio l'inizio del prossimo anno scolastico con tutte le ripercussioni che ciò comporta, ossia un ulteriore depotenziamento della struttura. Sappiamo poi qual è il passaggio successivo. Il quartiere del Terraglio ha profondo bisogno di punti di riferimento, come la scuola, ed è quindi indispensabile che si riesca a formare la classe prima per mantenere viva e vitale l'intera zona. Penso che dovrà essere un lavoro corale tra più istituzioni: dagli uffici scolastici territoriali, al Comune di Venezia e anche della Municipalità. Noi crediamo profondamente in questo polo, che negli anni ha saputo formare in maniera ottimale i nostri ragazzi. Ci credo profondamente in quanto sono stato anche io studente, ormai molti anni fa, di quella scuola e perciò per me la battaglia varrà doppio. Non molliamo, insieme promuoviamo questa giusta battaglia" 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento