menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva il buio, padre e figlio in difficoltà durante l'uscita in canoa: intervento dei pompieri

I due non sono rientrati in tempo, l'oscurità ha giocato loro un brutto scherzo e l'imbarcazione è rimasta incagliata in zona San Giuliano. Hanno inviato la loro posizione tramite WhatsApp

Approfittano della bella giornata e escono in canoa, ma fanno male i conti e restano bloccati nelle acque della laguna. È successo nel tardo pomeriggio di mercoledì. Due persone, padre e figlio, sono state costrette a chiedere l'intervento dei soccorsi dopo essersi arenati con l'imbarcazione in zona San Giuliano, traditi probabilmente dall'oscurità. Hanno tentato di "liberarsi", ma non c'è stato verso. A quel punto - erano le 18.30 - è stato necessario il supporto dei vigili del fuoco, subito usciti per salvare i due.

La ricerca è stata resa più semplice grazie anche al fatto che i canoisti sono riusciti a fornire la loro posizione precisa tramite il gps e a inviarla via WhatsApp. Così gli operatori hanno individuato i protagonisti della disavventura, trovandoli all'incirca in corrispondenza della foce dell'Osellino. Sono stati velocemente tratti in salvo e le operazioni si sono concluse circa un'ora dopo la chiamata. Per i due fortunatamente nessuna conseguenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento