Giovedì, 29 Luglio 2021
San Giuliano San Giuliano

Fenicotteri a Punta San Giuliano, Consulta della Laguna Media: «La zona è una secca permanente»

Cuman: «Non è purtroppo una scena idilliaca come sembrerebbe. Pochi centimetri d'acqua per la maggior parte delle 24 ore, quindi cibo per loro e fine della navigabilità per noi»

Laguna Media, fenicotteri a Punta San Giuliano: foto della Consulta

Fenicotteri rosa che ormai quotidianamente stazionano davanti a Punta San Giuliano: uno spettacolo affascinante. «Non è purtroppo una scena idilliaca come sembrerebbe - commenta il portavoce della Consulta della Laguna Media, Paolo Cuman -, è la dimostrazione di quello che da anni denunciamo con la Consulta e si sta avverando con largo anticipo. Se i fenicotteri stazionano li è perchè la zona è ormai una secca permanente - continua Cuman - Pochi centimetri di acqua per la maggior parte delle 24 ore, quindi cibo per loro e fine della navigabilità per noi. Avevamo calcolato che per arrivare a questo punto ci sarebbero voluto 20 o 30 anni. Ma ci eravamo sbagliati, o meglio il combinato disposto della rimozione completa della chiuse nel Canale delle Rotte, i mancati interventi sugli archi del Ponte della Libertà, al momento solo il 10% degli archi è aperto, e paradossalmente la mancanza di moto ondoso per quasi due anni che ha permesso alle tonnellate di fango normalmente in sospensione di adagiarsi sul fondo e di stabilizzarsi, ha comportato questa situazione».

La Consulta di Cuman a più riprese ha denunciato la progressiva perdita di navigabilità nello specchio d'acqua davanti a Punta San Giuliano che rischia di rendere impraticabile l'area anche per le attività delle remiere. «Alle 9.30 del 26 giugno scorso - aveva denunciato Cuman pochi giorni fa - ci sono 40 centimetri di acqua sotto le gru di Punta San Giuliano e 20 centimetri sotto i pontili, terra emersa o meglio fango fino quasi a Campalto, tra breve sarà impossibile per le imbarcazioni sportive scendere in acqua oppure saranno costrette a navigare in canale di San Secondo tra mototopi, motonavi e motoscafi. Il provveditorato alle opere pubbliche promette di scavare il canale di Campalto perché inagibile, ma anche San Giuliano lo sta diventando».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fenicotteri a Punta San Giuliano, Consulta della Laguna Media: «La zona è una secca permanente»

VeneziaToday è in caricamento