menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I ladri di rame bruciano la plastica, fumo denso a San Giuliano: arrivano i pompieri

Vigili del fuoco impegnati più di tre ore per domare il rogo appiccato probabilmente da alcuni sbandati. Sul posto anche i tecnici dell'Arpav e la polizia locale

I passanti hanno segnalato l'odore acre e il fumo denso poco dopo le 8 di martedì, preoccupati per la possibilità che un rogo si stesse sviluppando tra la vegetazione del parco San Giuliano. Sul posto si sono portate le squadre dei vigili del fuoco: il punto interessato era quello del forte Manin, situato all'interno della grande area verde, non distante dal canile.

Una volta avvicinatisi i pompieri hanno constatato che si trattava di un incendio doloso: si è appurato che erano stati dati alle fiamme dei mucchi di plastica, materiale che originariamente costituiva la copertura di alcuni cavi in rame. Per le verifiche del caso sono stati fatti intervenire anche i tecnici dell'Arpav, l'agenzia per la protezione ambientale. A supporto delle operazioni è giunta inoltre una pattuglia della polizia locale.

Pare che il gesto sia stato compiuto da alcuni sbandati che frequentano l'area del fortino dormendo in giacigli improvvisati. Il sospetto è che stessero cercando di ricavare il prezioso metallo da cavi di rame sottratti nel corso di qualche furto, dopodiché probabilmente la cosa è sfuggita loro di mano. L'intervento dei vigili del fuoco si è protratto fino alle 12, quando la zona è stata messa definitivamente in sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento