menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoppia la rissa a Mestre durante la partitella di calcio pasquale: arriva la polizia

Gli animi si sono surriscaldati eccessivamente nell'area verde che costeggia l'Osellino, vicino a San Giuliano. Un fallo ha scatenato l'aggressività di alcuni giocatori

I giocatori si agitano troppo e, in men che non si dica, dalle parole si passa alle mani. È successo nel pomeriggio del 27 marzo, domenica di Pasqua: come riporta Il Gazzettino, la situazione è precipitata durante una partitella di calcio che si stava disputando a Mestre, nell’area verde che costeggia il canale Osellino alla fine di viale Vespucci verso San Giuliano. In quello spazio spesso le famiglie organizzano dei picnic per stare all’aria aperta.

Finito il pranzo pasquale alcune persone decidono quindi di tirare fuori il pallone e affrontarsi in una partitella, che procede normalmente fino a che uno dei giocatori subisce un banale fallo. Evidentemente non la prende troppo bene, tanto che inizia a insultare e spintonare l'avversario. Gli animi si scaldano e presto le due fazioni opposte cominciano a menare le mani. Sono circa le 18.30 quando uno degli spettatori decide di chiamare i soccorsi e spiegare ciò che sta accadendo.

Sul posto giungono le volanti della polizia, che riportano la situazione all'ordine nel giro di pochi minuti. Solo che poi la partitella riprende e, al fischio finale, ricominciano gli screzi. Tornano gli agenti, riportano nuovamente la calma e restano sul posto finché la zona non si svuota. Alla fine una delle persone coinvolte decide di recarsi al pronto soccorso dell’Angelo per farsi refertare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento