menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro

Il taglio del nastro

Inaugurato il Salone nautico a San Giuliano, Orsoni: "Location ideale"

Il sindaco lagunare soddisfatto della manifestazione: "Ci sono tutte le basi perché questa esposizione possa crescere in futuro". Sono 120mila i metri quadrati occupati dagli stand

“Venezia è una città di mare, che da sempre trova nella nautica risorse particolari per la propria economia. L’ubicazione ottimale che, per il secondo anno, ha questo evento e il fatto che esso nasca finalmente dalla sinergia tra le forze migliori operanti in questo settore nella nostra regione, grazie all’accordo tra Expo Venice, Veneto Exhibitions e NauticShow di Jesolo, sono basi fondamentali perchè esso possa ulteriormente crescere”.

Con queste parole, il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha inaugurato ufficialmente stamattina l’edizione 2012 del Salone Nautico Internazionale di Venezia. Una cerimonia del taglio del nastro cui hanno partecipato, tra gli altri, anche l’assessore regionale ai Trasporti, Renato Chisso, la presidente della Provincia, Francesca Zaccariotto, e il presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo, Massimo Venturini.

La manifestazione si snoda nell’arco di due week-end lunghi di aprile (quello, appunto, dal 13 al 15, e il successivo, dal 20 al 22) e presenta le novità di tutti i settori merceologici della nautica: dalle derive agli yacht, con particolare riguardo alle imbarcazioni fino a 12 metri e a quelle “primo acquisto”. Un secondo obiettivo è poi quello di promuovere l’attività nautica: in programma, così, dimostrazioni e prove gratuite di vela, canoa e kayak, con una zona espositiva a essi dedicata. Inoltre, vengono tenute lezioni del Master di secondo livello dello Iuav in Architettura della nave e dello yacht.

Con i suoi 120mila metri quadrati occupati, il Salone 2012 diventa, per superficie espositiva, il sesto al mondo e il quarto in Europa. Gli espositori sono 170 e 220 le imbarcazioni presentate, di cui 50 in acqua, ospitate nei 360 metri di pontili appositamente allestiti.

E' presente con uno stand anche la polizia di Stato, con le specialità che caratterizzano l’operato degli uomini in divisa chiamati a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nella città lagunare. Particolare attrattiva dei visitatori per il reparto dei sommozzatori che esibiscono non solo le “mute d’ordinanza”, ma anche gli strumenti utilizzati dai sub per la ricerca di oggetti sul fondo del mare in condizioni di scarsa visibilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento