San Giuliano Punta San Giuliano

Polo nautico di Punta San Giuliano, iniziato lo spostamento delle 500 barche

Al via i lavori di riordino. Le strutture coperte ospiteranno provvisoriamente quelle più delicate, tutta l'operazione dovrà essere fatta entro il 20 settembre, poi inizierà il cantiere con l'abbattimento delle strutture precedenti

Inizia una fase cruciale per il progetto di riordino del Polo nautico di Punta San Giuliano. Dopo la consegna dall'impresa Setten del materiale drenate per il rifacimento del piazzale, oggi, domenica 12 settembre, si sta procedendo allo spostamento delle quasi 500 imbarcazioni nelle strutture coperte che temporaneamente ospiteranno quelle più delicate. Tutta l'operazione dovrà essere fatta entro il 20 settembre, poi inizierà il cantiere con l'abbattimento delle strutture precedenti obsolete e non a norma. Il nuovo Polo nautico dovrebbe essere pronto per febbraio del prossimo anno. Saranno abbattute le baracche provvisorie di ricovero dei natanti e vedranno la luce 5 elementi a due piani con spogliatoi, servizi, uffici, palestre e sale polivalenti.

È prevista la valorizzazione di alcuni immobili, come l'edificio che ospitava la vecchia colonia elioterapica, e la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica costituito da 5 elementi su due livelli, piano terra e soppalcato. Il valore delle opere è di 7 milioni e 800 mila euro, i finanziamenti provengono dal Patto per lo sviluppo di Venezia e i tempi previsti per la realizzazione sono di 11 mesi. Intanto, per 164 mila euro, sono stati fatti gli scavi per la posa di un geotessuto per avere un'area sulla quale posizionare le imbarcazioni spostate. Verranno realizzati due nuovi parcheggi di 1.700 metri quadri per 150 posti auto. Sono 5 le associazioni ad oggi coesistenti sull'area: Canoa club Mestre, Canottieri Mestre, Circolo della Vela Mestre, Circolo velico Casanova e Gruppo sportivo voga veneta Mestre. 

A nord dei campi da tennis, gli attuali spogliatoi inadeguati alle previsioni della federazione sportiva Coni, saranno demoliti e verranno spostati al piano superiore delle 5 nuove costruzioni. L'amministrazione comunale ha deciso di tenere l'area nord, verso il Seno della Seppa, come sbocco acqueo del parco verso la laguna. Il vecchio ufficio direzione lavori, di 4 stanze e due bagni, diventerà l'infopoint (per le attività sportive, i corsi, e l'attività nautica). Sono poi previsti due blocchi di servizi igienici, la scala e ascensore per salire al piano primo, e lì spogliatoi, docce, palestre, un'aula per i corsi, uffici e sale polivalenti.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo nautico di Punta San Giuliano, iniziato lo spostamento delle 500 barche

VeneziaToday è in caricamento