rotate-mobile
San Giuliano San Giuliano / Via San Giuliano, 22

Suicidio a San Giuliano: guardia giurata si spara alla tempia in una ditta

Venerdì, alle 10.45, A.T. ha parcheggiato la sua Volvo nella Ve.di.me, azienda di trasporti acquei. E' sceso dal veicolo è ha fatto fuoco. Il motivo del gesto sembrerebbe essere sentimentale

Uno sparo alla tempia. Così ha deciso di farla finita A.T., guardia giurata. Davanti ai dipendenti della ditta Ve.di.me. di via San Giuliano a Mestre, rimasti pietrificati subito dopo il rumore dello sparo. L'uomo, verso le 10.45 di venerdì, è entrato con la sua Volvo V40 nell'azienda, che si occupa di trasporto merci via acqua dal canale Salso per il centro storico, è sceso dal veicolo in abiti borghesi, essendo il suo giorno libero, e ha tirato fuori la pistola d'ordinanza.

Ancora non sarebbero chiari i contorni della vicenda. Tra i motivi dell'estremo gesto, infatti, non ci sarebbero problemi di natura economica, la pista più avvalorata dagli inquirenti sarebbe quella sentimentale. Lì, infatti, A.T. non aveva mai lavorato, ma tempo fa aveva trovato occupazione una ragazza che conosceva.


Pochi istanti prima dello sparo la vittima era stata quasi raggiunta dalla sorella dei titolari dell'azienda, che frequentava amici comuni, ma la donna si è fermata nel momento in cui ha visto l'arma da fuoco, pietrificata dal terrore. L'uomo se l'è girata tra le mani, come sovrappensiero, poi si è puntato la pistola alla tempia e ha fatto fuoco. Immediati i soccorsi del Suem, ma quando i sanitari sono arrivati A.T. era già morto. Sul posto subito dopo sono arrivati gli agenti delle Volanti e la Scientifica, per i rilievi del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio a San Giuliano: guardia giurata si spara alla tempia in una ditta

VeneziaToday è in caricamento