Venerdì, 18 Giugno 2021
San Giuliano San Giuliano / Cavalcavia San Giuliano

Lavori del tram a San Giuliano, rischio caos: "Giorni di passione"

A parlare è l'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo: "Chiedo ai cittadini di utilizzare al massimo tangenziale e circonvallazioni". L'inizio l'8 maggio

Per il tram è iniziata ufficialmente la lunga volata finale, che dovrebbe portare all’apertura della linea di Marghera intorno Natale e al compimento dei lavori di collegamento con Venezia entro la fine di quest’anno: cominceranno infatti il prossimo 8 maggio i lavori sul cavalcavia di San Giuliano. "I cantieri – ha spiegato l'assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo – si svolgeranno in due fasi: la prima, a carico di Veneto Strade, riguarderà il consolidamento della rampa ad est, quella che da Venezia porta a Mestre, con una durata di 70 giorni, a cui seguirà la posa delle rotaie, curata da Pmv. Sarà un periodo di passione per la viabilità: noi abbiamo disposto una serie di soluzioni che dovrebbero limitare i disagi, ma chiediamo la collaborazione dei cittadini per utilizzare al massimo tangenziale e circonvallazioni, così come faranno, obbligatoriamente, i mezzi pesanti".

LAVORI A SAN GIULIANO E PIAZZALE ROMA, RISCHIO CAOS

In contemporanea gli operai saranno al lavoro anche a piazzale Roma. Per permettere l'arrivo del siluro rosso nel terminal automobilistico. Le rotaie posizionate sul ponte della Libertà, infatti, ora devono essere "allungate" fino a Venezia. L'inizio degli interventi il 6 maggio. Si procederà dal bivio del Tronchetto, di dieci metri alla volta. Nel punto in cui ci saranno gli operai, quindi, la corsia si restringerà. Senza bloccare la viabilità. A luglio l'intervento dovrebbe raggiungere il passaggio pedonale dei Tolentini, dove sono previste le fermate del tram.

ECCO I CANTIERI A PIAZZALE ROMA

Per aiutare la viabilità a reggere, l'amministrazione ha messo a punto una serie di interventi, che verranno ultimiati in questi giorni. Interessati l’imbocco di San Giuliano (con la realizzazione della rotatoria davanti a viale San Marco), il Troso (per consentire alle auto di potersi immettere direttamente sulla Regionale 11), e la Rampa Rizzardi (che raddoppierà le corsie di marcia). Nei primi 10 giorni dei lavori sarà inoltre data possibilità agli automobilisti, a titolo sperimentale, di parcheggiare (al costo di 2 euro al giorno) in Punta San Giuliano e di usufruire, con un normale biglietto Actv, del collegamento acqueo diretto con Fondamenta Nuove. Il cavalcavia di San Giuliano rimarrà in ogni caso aperto in direzione Venezia sia ai mezzi privati che agli autobus, che invece, nel tragitto di ritorno, da Venezia, avranno una serie di deviazioni (scarica l'allegato), dovendo utilizzare il cavalcavia di via Torino.

DEVIAZIONI DEGLI AUTOBUS: ECCO LA MAPPA

L’80, giunto all’incrocio di viale Ancona, girerà poi a sinistra per via Forte Marghera; la linea 12, arrivata alla fine di via Sansovino, girerà a sinistra, per viale San Marco, mentre la 5 e la 19 svolteranno a destra, proseguendo poi per San Giuliano-Campalto; all’incrocio con viale Vespucci, infine, l’84 girerà a sinistra, riprendendo il suo percorso abituale, mentre la linea 24 svolterà a destra, per immettersi poi in via Pertini.

Tutte deviazioni, ha spiegato Elio Zaggia, che aumenteranno i tempi di percorrenza di 7-10 minuti, anche se i tempi di partenza saranno comunque rispettati, facendo circolare più autobus. “Proseguono intanto – ha spiegato il presidente di Pmv, Antonio Stifanelli – senza intoppi, se si eccettua il maltempo, anche gli altri interventi: sul sottopasso ferroviario sono in corso i lavori di rifinitura, mentre in piazzale Cialdini si lavora per realizzare la stazione di interscambio: qui, per allacciare le rotaie della linea da Favaro con quelle di viale San Marco è previsto, tra luglio e agosto, anche uno stop delle corse del tram".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori del tram a San Giuliano, rischio caos: "Giorni di passione"

VeneziaToday è in caricamento