rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Mestre Mestre Centro

Scappa dagli agenti, ma loro non erano lì per lui: latitante arrestato

Un 28enne tunisino è finito in manette perché ha tentato di fuggire dai poliziotti di Mestre. Era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare

Non stavano cercando lui, ma non lo sapeva. Così è scappato alla vista dei poliziotti che stavano perlustrando la zona del centro di Mestre. Meglio far finta di niente e passare oltre in quel caso, ma la paura lunedì sera ha fatto perdere il controllo a un 28enne tunisino. Il giovane ha tentato una improbabile fuga correndo tra le vie della città, bloccato quasi subito dagli agenti del commissariato di Mestre.

Di più. L'uomo appena fermato ha dichiarato di essere un indiano di 28 anni: in realtà gli accertamenti della polizia scientifica hanno fatto emergere che il fermato era di origini magrebine. Un pluripregiudicato per reati contro la persona, contro il patrimonio e per porto abusivo d'armi. Lo stesso era destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere e di revoca degli arresti domiciliari emesso dalla Corte d'Appello di Ancona il 30 agosto scorso. Il fuggitivo, quindi, ha pensato di essere colto con le mani nel sacco mentre in barba ai domiciliari camminava tranquillamente per Mestre.

Inevitabili per lui le manette. Una volta conclusi gli accertamenti al commissariato di via Ca' Rossa. Per lui si sono spalancate le porte del carcere di Santa Maria Maggiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa dagli agenti, ma loro non erano lì per lui: latitante arrestato

VeneziaToday è in caricamento