menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia locale (foto d'archivio)

Polizia locale (foto d'archivio)

Macelleria getta scarti di carne nei cassonetti dell'umido: maxi sanzione da 7500 euro

L'esito del controllo di polizia locale e Servizio veterinario dell'Ulss 3 in un'attività del quartiere Piave

All'interno dei bidoni dell'umido erano stati conferiti sottoprodotti di derivazione animali, di fatto scarti, pericolosi per la salute pubblica. Questa la situazione di fronte alla quale si sono ritrovati gli agenti della polizia locale e gli ispettori del servizio sanitario dell'Ulss 3 nel corso di un controllo all'interno di una macelleria di Mestre, nel quartiere Piave.

Scarti di animale nell'umido

Durante l'ispezione, gli agenti hanno riscontrato anche altre violazioni, di carattere amministrativo. Il Servizio veterinario, invece, oltre alle sanzioni di competenza, ha impartito prescrizioni di carattere igienico-sanitario per la pulizia dei locali e l’adeguamento dell’attività che sarà controllata al termine del periodo concesso per la regolarizzazione del caso. Nel complesso, il titolare dell'attività dovrà pagare sanzioni per un totale di 7500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento