menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nella giornata della memoria delle vittime di mafie, giovani in primo piano per la legalità

I ragazzi delle scuole superiori di Mestre che hanno aderito al progetto "Le giovani sentinelle della legalità" discuteranno in municipio di sicurezza nei parchi e vetro contraffatto

Nella giornata della memoria delle vittime di mafie, venerdì in municipio a Mestre i ragazzi e le ragazze delle scuole superiori che hanno aderito al progetto "Le giovani sentinelle della legalità", saranno ospiti del Comune di Venezia per un confronto sui temi scelti e approfonditi: "La sicurezza nei parchi e nei forti" e "La contraffazione del vetro di Murano".

I giovani e la legalità

Si conferma anche quest’anno, quindi, la disponibilità dell'Amministrazione a sostegno del progetto per la promozione di un necessario protagonismo dei giovani nella legalità, per contrastare la cultura mafiosa e riaffermare la centralità delle leggi, individuando le migliori strategie coerenti con le procedure della buona amministrazione. Ogni scuola partecipa con una o più classi alla scommessa di stimolare e mettere a valore il protagonismo di studenti e studentesse, scegliendo un tema, studiandolo e approfondendolo insieme ai propri insegnanti, fino a proporre indicazioni e soluzioni.

Parteciperanno all'iniziativa l'assessore alla Sicurezza urbana, Giorgio D'Este e il responsabile nazionale Progetto scuola della Fondazione Caponnetto, Domenico Bilotta. Per ulteriori informazioni sul progetto è possibile consultare il sito della Fondazione Caponnetto www.antoninocaponnetto.org

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento