menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz contro abusivi. Sequestrati prodotti del valore di 50mila euro

I carabinieri hanno setacciato i negozi davanti alla stazione di Mestre. Oltre 12mila i prodotti sequestrati. Erano pericolosi per la salute

Un sequestro di prodotti del valore di oltre 50 mila euro. Il risultato è stato ottenuto dai carabinieri di Venezia e Mestre nell'ambito di un'operazione volta alla sicurezza durante il periodo pasquale.

Le forze dell'ordine, nella giornata di venerdì, hanno effettuato diversi controlli in borghese in negozi di Mestre. In particolare in un esercizio in zona Stazione ferroviaria, presso il quale i venditori al dettaglio erano soliti rifornirsi, i carabinieri hanno sequestrato oltre 12.000 articoli vari, per un valore stimato di circa 50.000 euro. Molti di questi prodotti, se messi in commercio, sarebbero stati pericolosi per la salute di chi li avrebbe acquistati ed inoltre erano anche privi delle etichettature e dei requisiti merceologici previsti dalle direttive comunitarie e dal codice del consumo.

Oltre 60 gli accendini risultati essere poi pericolosi e 15 puntatori laser senza i requisiti necessari per essere venduti, i prodotti più sequestrati però sono stati gli accessori di telefonia e parti di ricambio elettroniche. Nessun oggetto tra questi era conforme alla normativa comunitaria e nazionale.

In Riva Schiavoni a Venezia invece, sempre nella giornata di venerdì, sono stati sequestrati oltre mille articoli, tra borse, occhiali da sole, bastoni per selfie ed altri prodotti venduti abusivamente. Gli oggetti sono stati recuperati dalle forze dell'ordine dopo che i venditori abusivi, alla vista dei militari, sono scappati lasciando per terra tutta la loro merce.

I controlli saranno inoltre ripetuti anche nei prossimi giorni, al fine di sottrarre al mercato numerosi prodotti pericolosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento