MestreToday

Sequestrati 100 chili di carne e 3mila alimenti non tracciabili, tra cui meduse in salamoia

Oltre alla carne, la guardia di finanza ha sequestrato in un'attività commerciale a gestione cinese 3mila articoli alimentari senza etichetta

Oltre 100 chili di carne e circa 3mila articoli alimentari di vario genere senza etichetta e, quindi, non tracciabili, sono stati sequestrati dai finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano della Guardia di Finanza di Mestre nel corso di un controllo in un esercizio commerciale gestito da un cittadino di origine straniera.

Sono stati trovati prodotti come snack, patatine, meduse in salamoia, salami e prodotti tipici della cucina cinese, carne fresca, carni bovine, suine e avicole esposti ai fini della vendita senza la documentazione di origine comprovante la loro rintracciabilità e senza l’esposizione dei prezzi di vendita degli stessi.

L’operazione ha consentito anche di sequestrare circa 7.500 tra cartine e filtri per sigarette messi in vendita senza l'autorizzazione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Per il titolare dell'attività è scattata una multa di oltre 5mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento