menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo servizio delle "Iene" sul medico di Mestre, altre testimonianze: "Ipnosi e abusi"

L'avvocato difensore di Abdulstar, Campajola: "Allo stato nessuna novità". Domenica sera in onda i racconti di alcune donne che accusano il professionista di presunte violenze

Continua a tenere banco la vicenda di Muhammad Abdulstar, il medico di famiglia con studio in via Milano a Mestre (la cui convenzione è stata sospesa dall'Ulss 3 "Serenissima") accusato dalla trasmissione televisiva "Le Iene" di presunti abusi su pazienti. O meglio, l'inviata del programma di Italia 1, Nina, in un servizio in onda domenica sera, si è limitata a raccogliere le testimonianze da parte di donne che si sono fatte avanti dopo che la vicenda è diventata pubblica. Le accuse arrivano direttamente dai loro racconti, da cui sembra emergere di volta in volta un copione simile: una possibile perdita di coscienza (a causa forse di una procedura di ipnosi), una filastrocca cadenzata e ritmata recitata dal medico e l'incapacità da parte delle donne di prendere l'iniziativa e bloccare la visita.

Il servizio delle Iene andato in onda l'8 aprile

Guarda il primo servizio delle Iene sulla vicenda | VIDEO

Le nuove testimonianze

"Ho visto il servizio lunedì mattina, ma allo stato non ci sono novità", dichiara l'avvocato difensore di Abdulstar, Dirk Campajola. Il cellulare del professionista appariva invece spento o comunque non è raggiungibile. La sua linea è chiara: lui con la paziente che per prima ha lanciato le accuse di molestie aveva una relazione. Quindi il rapporto che ci sarebbe stato sarebbe stato consenziente. Sulla vicenda dal medico è stata presentata querela in procura per diffamazione, al contempo la presunta vittima di abusi ha depositato una denuncia ai carabinieri sull'accaduto. Ora le nuove testimonianze, su cui potrebbe concentrarsi di nuovo l'attenzione dell'Ordine dei medici e (nel caso lo riterrà opportuno) anche della procura.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento