menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Barche affondate e discariche": i rischi dell'Osellino finiscono nel mirino di Striscia

La sera di Natale è stato mandato in onda un servizio del tg satirico di Canale 5 in cui l'inviato Morello ha passato in rassegna i problemi di degrado e inquinamento del fiume

I pontili Moreno Morello li ha chiamati "opere di bricolage estemporaneo", per poi allargare lo sguardo alle imbarcazioni abbandonate e affondate e a quelle oramai adibite a discarica. I pericoli che incontra chi naviga sul canale Osellino sono finiti nel mirino anche di Striscia la Notizia, il tg satirico di Canale 5. Durante un servizio andato in onda la sera di Natale, l'inviato Moreno Morello ha passato in rassegna assieme al presidente dell'associazione "La Salsola" Claudio Piovesan alcune delle criticità della zona.

Guarda il servizio andato in onda la sera di Natale

"Troppi rischi"

"E' un rischio - ha spiegato Piovesan - in questo tratto di canale ci sono barche abbandonate che intralciano il traffico, oltre che altri oggetti". Durante il servizio è stato spiegato che, quando va bene, il natante si trova all'interno di uno spazio in concessione, dunque è possibile risalire ai proprietari prima che l'imbarcazion affondi diventando rifiuto speciale. A ciò si aggiunge il problema inquinamento: il motore issato sullo scafo continua a sversare liquidi in acqua.

"Se c'è la volontà i problemi si risolvono"

Di situazioni del genere durante il filmato ne sono state immortalate diverse, ma molte imbarcazioni, spesso senza segni distintivi, quasi non si vedono più costituendo un insidioso ostacolo per la navigazione. "Abbiamo dimostrato in questi 30 anni che se ci fosse la volontà di risolvere le situazioni i risultati si raggiungerebbero", ha concluso Claudio Piovesan.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento