MestreToday

Sgomberi, giacigli e bivacchi rimossi: continuo lavoro sotto i cavalcavia di Mestre e Marghera

Accampamenti smantellati e baracche abusive eliminate: "L'obiettivo è scoraggiare i ricoveri di fortuna occupati da persone che hanno rifiutato i servizi sociali del Comune"

Operazione Oculus plus, attiva dal 15 maggio, con la quale sono scattati altri 4 sgomberi nei giorni scorsi, effettuati da polizia locale e Veritas, a Mestre e Marghera. Il programma prevede pressanti azioni di sgombero per la sicurezza urbana di accampamenti e persone problematiche, insediate in aree ed edifici abbandonati.

IMG_3222-2

I luoghi

Le azioni sono sempre accompagnate da interventi antintrusione delle aree e degli edifici interessati, con l’utilizzo di mattoni e barriere elettrosaldate. "Il piano - fa sapere la polizia locale - prevede fino a tre interventi di sgombero a settimana, con l'obiettivo di scoraggiare definitivamente gli sbandati a trovare ricoveri di fortuna in città. Sbandati che sinora hanno sempre rifiutato ogni approccio da parte dei servizi sociali del Comune".

Gli interventi

La prima azione, del 15 maggio scorso, si è svolta nelle aree sottostanti i cavalcavia di Mestre e Marghera, e ha portato al rinvenimento e alla rimozione di oltre venti giacigli e materiale vario da bivacco, quale pallet in legno, utilizzato sia come mobilio di fortuna che come legna da ardere, e un numero considerevole di sacchetti marcescenti con effetti personali in condizioni igieniche precarie. I successivi interventi, effettuati il 17, 18 e 22 maggio, hanno portato al rinvenimento e alla rimozione di circa 3 o 4 giacigli per volta. Giovedì è stato effettuato l'ultimo intervento "massivo", con lo smantellamento dell'ultimo accampamento sorto sotto la punta estrema sottoviaria della Rampa Rizzardi.

IMG_3218-2

Sono state rimosse le ultime sette baracche abusive e sono stati eliminati 10 giacigli, per un totale di circa 18 metri cubi di materiale. La presenza dei cosiddetti "barbanera" di nazionalità romena sotto i cavalcavia – rende noto la polizia locale - è in netta e costante contrazione: i servizi proseguiranno fino allo smantellamento completo e duraturo degli accampamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento