Mestre

Si stringono le maglie della sicurezza a Mestre: più agenti

L'annuncio lunedì del questore al comitato per l'ordine e la sicurezza. Esaminate le allerte dei residenti di Martellago, Marcon e Concordia

Nelle grandi città come nei paesi. La microcriminalità, quella che tocca il maggior numero di cittadini, con furti e borseggi, è finita più volte nel mirino della cronaca. Non solo, diverse volte hanno raggiunto le pagine dei giornali anche iniziative autonome di residenti che, puntando sul controllo del vicinato, cercano di mettere i bastoni tra le ruote ai delinquenti. Per contrastare i reati contro il patrimonio ci sono diverse strade: naturalmente la principale è far sì che ci siano sempre più forze dell'ordine in circolazione tra le strade, naturalmente.

Una "spinta" ai controlli dovrebbe essere impressa a Mestre attraverso il costante impiego di pattuglie costituite anche da agenti del reparto anticrimine di Padova. Ad annunciarlo lunedì agli altri membri del comitato per l'ordine e la sicurezza a Ca' Corner lo stesso questore Angelo Sanna, che ha sottolineato come la novità dovrebbe essere operativa dal 3 novembre ma già sono stati organizzati servizi particolare a contrasto dei reati.

Dalle grandi città alle comunità più ristrette il discorso però non cambia di molto: durante la riunione infatti sono state esaminate le problematiche rappresentate dai sindaci di Martellago, Marcon e Concordia Sagittaria. Furti e aggressioni, in primis. A Martellago i reati rispetto al 2013 sono lievitati, ma soprattutto per quanto riguarda i furti su automobili. In totale sono 203 al posto dei 175 di dodici mesi prima. Tra questi 111 in abitazione, rispetto ai 110 del 2013. E' boom invece di furti nei veicoli (67 contro 45). Ma se aumenta il numero di reati, di pari passo lievita anche quello delle denunce (57 contro 45). Salta all'occhio la differenza tra i casi di ricettazione e spaccio scoperti nel 2013 (uno solo) con quelli venuti alla luce nel 2014 (undici).

Soffrono molto, invece, gli esercizi commerciali di Marcon, che negli ultimi dieci mesi hanno subito furti 95 volte contro gli 81 dell'anno scorso. In tutto i furti sono stati 255, in lieve aumento rispetto a dodici mesi prima (231). In questo caso diminuiscono le rapine (4 contro 2), ma anche le persone denunciate (63 contro 48). In proporzione chi invece ha registrato un'impennata di furti nelle abitazioni sono stati i residenti di Concordia Sagittaria, che lamentano 29 razzie rispetto alle 14 dell'anno precedente. Più del doppio. I furti in genere sono stati 49, mentre nel 2013 erano stati 30. Le persone denunciate seguono il trend: 42 nel 2014, 28 dodici mesi prima.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si stringono le maglie della sicurezza a Mestre: più agenti

VeneziaToday è in caricamento