menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non pagano l'affitto dell'alloggio Ater, sindacato viene condannato

La sigla Ugl-Utl Unione territoriale del lavoro dovrà pagare circa 26mila euro di soldi arretrati. Cui si devono aggiungere le spese processuali

L'alloggio lo avevano liberato nel marzo del 2012, dopo che l'Ater aveva notificato loro l'intimazione di sfratto per morosità. Ora si è arrivati alla parola fine. Dall'altra parte della barricata non un inquilino qualsiasi, bensì il sindacato Ugl-Utl Unione territoriale del lavoro. Colpevole secondo il Tribunale di Venezia di aver utilizzato un immobile mestrino dell'Ater senza pagare l'affitto dovuto per circa due anni. La sigla sindacale dovrà quindi sborsare quasi 26mila euro a titolo di risarcimento (ossia l'ammontare dei canoni arretrati), aggiungendoci anche le spese legali: circa 4.500 euro.

Il sindacato nel 2012 si era opposto in giudizio sostenendo di non aver potuto utilizzare a pieno la struttura a causa di difetti strutturali. Dopo le opportune verifiche, il Tribunale aveva emesso ordinanza provvisoria di rilascio e l'Ater aveva quindi dato seguito all'azione esecutiva di sfratto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento