MestreToday

Baby gang, sorveglianza speciale per un 22enne: è responsabile di oltre 20 episodi

Tra aggressioni e altre vicende violente, il giovane si è reso protagonista di molte vicende

Gli agenti della Divisione Anticrimine della questura di Venezia hanno notificato a C.M., 22enne di Mestre, la misura della sorveglianza speciale. «Si ritiene, infatti, il giovane un soggetto molto pericoloso per le molte manifestazioni violente delle quali si è reso responsabile nell’ambito di una delle baby gang che hanno imperversato a Mestre negli ultimi anni», si legge in un comunicato della questura.

Il giovane sarà sorvegliato speciale per tre anni, accompagnato dall’obbligo di risiedere nel comune di Venezia, senza possibilità di uscirne se non autorizzato e dovendo rimanere in casa nelle ore serali e notturne, oltre ad altri obblighi che ne limiteranno la libertà. In questi anni il ragazzo, insieme agli altri componenti di baby gangs, si è reso protagonista di oltre venti episodi violenti, gran parte dei quali ai danni di altri gruppi di giovani o di cittadini stranieri, in particolare contro appartenenti alla comunità bengalese.

Più recentemente, si è specializzato nelle truffe on line: servendosi dei social, contattava inserzionisti che ponevano in vendita oggetti di varia natura ai quali, fingendosi interessato all’acquisto riusciva a far accreditare somme di denaro su carte postepay a lui riconducibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento