Giovedì, 21 Ottobre 2021
Mestre

Appuntamenti via Whatsapp: pusher incastrato dalla polizia

Arrestato uno spacciatore 21enne dalla polizia dopo giorni di appostamenti

Dopo giorni di appostamenti, gli agenti sono riusciti a incastrare il pusher che aveva cercato di avviare un nuovo punto di spaccio nei pressi del Parco Bissuola, a Mestre. E' scattato, così, l'arresto per Z.V., 21enne di origini albanesi, fermato dai poliziotti del commissariato di Mestre che da un po' di tempo tenevano sotto controllo il suo piccolo giro d'affari tra via Casona, via Vallenari e il parcheggio del parco. 

Il giovane aveniva contattato dai clienti attraverso Telegram e Whatsapp per stabilire l’ora e il luogo dello scambio, oltre che la quantità della droga. Questo permetteva che le vendite avvenissero in maniera rapida e passando quasi inosservati. Gli agenti del commissariato, dislocati su vari punti di osservazione, con la partecipazione attiva di qualche cittadino sono riusciti a stroncare l'attività di spaccio dello straniero.

Le indagini, che hanno permesso di individuare con precisione dove si trovava l’appartamento del 21enne, si sono concluse con un vero e proprio blitz: gli investigatori sono giunti all’arresto del pusher dopo averlo pedinato e osservato lo spacciatore mentre, dopo uno scambio nel parcheggio di via Casona, si era spostato in bicicletta verso Favaro, , entrando nel cortile di un residence con atteggiamento sospetto per incontrare un altro acquirente. Nel suo appartamento, nascosto in giardino i poliziotti hanno trovato materiale per il confezionamento e circa 24 grammi di cocaina, di cui tredici dosi già confezionate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appuntamenti via Whatsapp: pusher incastrato dalla polizia

VeneziaToday è in caricamento