rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Giovane e già pusher "pesante", preso mentre spaccia in via Piave

Un ventenne tunisino martedì sera è stato sorpreso in azione dai carabinieri. Il ragazzo aveva a disposizione dieci grammi di eroina in dosi

Il suo "ufficio" era il famoso triangolo cittadino tra via Piave, piazzale Baisnizza e la stazione ferroviaria di Mestre. Un 20enne tunisino martedì sera è stato fermato dai carabinieri del nucleo operativo di Mestre. Nelle tasche e nell'abitazione di Marghera in cui viveva aveva otto involucri di eroina pronti per essere venduti agli "affezionati" clienti del suo giro.

Un giro su cui hanno messo gli occhi anche i militari dell'Arma, che avevano acquisito alcune informazioni secondo cui un giovane spacciava nella zona soprattutto droghe pesanti. Al termine di alcuni appostamenti, poi, l'intervento. Proprio mentre il 20enne era "attivo". In tutto i militari dell'Arma hanno sequestrato dieci grammi di eroina. Inevitabili per il tunisino le manette per detenzione di droga ai fini di spaccio. Il gip durante la direttissima ha condannato l'arrestato a dieci mesi di reclusione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane e già pusher "pesante", preso mentre spaccia in via Piave

VeneziaToday è in caricamento