menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata

La droga sequestrata

Agenti in monopattino inseguono e arrestano due giovani con mezzo chilo di marijuana

Due spacciatori sono stati bloccati dalla polizia locale dopo un breve inseguimento a Mestre

Quando hanno scoperto di essere stati notati dalla polizia locale hanno cercato di scappare in bicicletta. Una fuga che, però, è durata poco. Gli agenti li hanno fermati e hanno sequestrato il mezzo chilo di marijuana che avevano con loro. Sono finiti in manette un 27enne e una 19enne, bloccati venerdì pomeriggio nella zona del parco hayez di Mestre, nel quartiere Cipressina. 

I controlli della polizia locale sono scattati intorno alle 17.30. Gli agenti hanno notato la coppia ferma vicina a un gazebo all'interno del parco, che dopo aver controllato il contenuto all'interno di un vaso di colore nero, si è allontanata a bordo di una bici, con alla guida l'uomo e la ragazza appoggiata sul tubolare orizzontale. Gli operatori hanno tentato di raggiungerli, ma i due sono riusciti a guadagnare l'uscita del parco e a dirigersi verso via Castellana, percorrendo la pista cilcabile in direzione del centro di Mestre. 

A questo punto gli agenti sono usciti di corsa dal parco e, nell'inseguimento, hanno preso in prestito un monopattino da un cittadino incontrato lungo il percorso, dopo essersi identificati. Arrivati vicini ad una fermata dell'autobus hanno intimato l'alt al presunto spacciatore, nel frattempo rimasto solo a bordo della bici. Quest'ultimo ha abbandonato il mezzo e proseguito la fuga a piedi, attraversando più volte la strada. Dopo esser stato raggiunto dall'agente è iniziata una breve collutazione conclusa con il fermo del 27enne.

Nel frattempo un altro agente aveva bloccato la ragazza, che aveva con sé il contenitore nel quale, dopo un controllo, è stato recuperato mezzo chilo di marijuana. Entrambi sono stati denunciati per spaccio; per l'uomo anche una denuncia per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ricettazione della bici utilizzata per la fuga. Dopo l'arresto, la coppia è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento