Martedì, 22 Giugno 2021
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Eroina gialla e cocaina nel quartiere Piave, due spacciatori fermati

La polizia locale ha denunciato un 22enne e arrestato un 23enne, sequestrando diverse dosi di droga

Gli agenti lo hanno riconosciuto subito. L'anno scorso era già stato denunciato due volte. Lo hanno visto discutere con un cliente e consegnargli, subito dopo, in cambio di una banconota da 10 euro, un involucro bianco sputato dalla bocca. E' stato nuovamente denunciato uno spacciatore straniero di 22 anni, fermato dalla polizia locale lo scorso fine settimana nella zona della stazione ferroviaria di Mestre. Gli operatori hanno prima bloccato il cliente in via Ca' Marcello, facendosi consegnare la dose di eroina gialla appena acquistata. Per l'uomo, 47enne, è scattato un ordine di allontanamento dalla zona per 48 ore, oltre a una multa di 450 euro. Lo spacciatore è stato fermato, invece, vicino al sottopasso viclopedonale di via Dante. Anche per lui è scattato un Daspo urbano (oltre a una denuncia). 

Domenica pomeriggio, invece, un altro spacciatore straniero, 23enne, è stato arrestato in via Piave, all'incrocio con via Felisati. Qui, gli agenti lo hanno notato mentre nascondeva qualcosa in bocca dopo essersi abbassato per un attimo la mascherina. Il giovane, nonostante abbia cercato di opporre resistenza, è stato bloccato. In bocca teneva 22 involucri, metà di cocaina e metà di eroina. In possesso di una carta d'identià italiana rilasciata dal Comune di Alcamo (Trapani), è risultato essere senza fissa dimora e incensurato. E' stato arrestato e lunedì mattina il giudice ha confermato l'arresto e inflitto una pena, sospesa, a un anno di reclusione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina gialla e cocaina nel quartiere Piave, due spacciatori fermati

VeneziaToday è in caricamento