menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli animalisti se la prendono con il Campiello: "Anche voi dietro la crociata antivegana"

Blitz notturno davanti alla sede di Confindustria di via Torino a Mestre. Tutto parte dalla querelle con il conduttore Giuseppe Cruciani: "Non escludiamo azioni davanti alla Fenice"

L'onda lunga della polemica tra gli animalisti e il conduttore radiofonico de "La Zanzara" Giuseppe Cruciani raggiunge Mestre, anche se dopo diversi passaggi. Nella notte tra giovedì e venerdì, infatti, alcuni attivisti del gruppo "Centopercentoanimalisti" ha infatti posizionato uno striscione polemico davanti alla sede della Confindustria di via Torino, che cura il Premio Campiello. Perché? Il motivo, in sintesi, è che il premio viene organizzato da Confindustria, e Radio24, che ospita nel proprio palinsensto il programma "La Zanzara" è appunto di proprietà della confederazione degli industriali. 

"Scavando un pochino, si trova un prolungamento della connection Facco SPA – Finco – Confindustria – Radio24 – Cruciani - dichiarano in una nota gli animalisti - Come si sa, il famoso Premio Campiello è organizzato e finanziato dalla Confindustria veneta. Qualcuno si chiederà: cosa c’entra la Confindustria con la letteratura? C’entra, perché la promozione di determinati scritti è un modo per orientare e condizionare l’opinione pubblica. A parte questo, altra notizia non poco rilevante, è che l’edizione 2015 del Campiello è stata presentata da Geppi Cucciari. Per una pura fatalità l’attuale presentatrice del programma Le Iene". Gli attivisti se la sono presa con il programma di ItaliaUno per alcuni servizi che hanno ripreso la polemica con Cruciani. 

"E’ fantascienza pensare che la lunga mano della Confindustria arrivi fino al programma TV in questione? - si chiedono gli attivisti - E che la Cucciari sia anche lei uno dei “soldatini” al servizio di chi produce e vende macchine di morte?  Se Confindustria continuerà nella campagna di discredito contro gli Animali e gli animalisti tramite i suoi 'soldatini', sarà nostra cura avviare azioni di boicottaggio e disturbo legittime anche contro il Campiello: prima e durante la prossima edizione. Non solo davanti alla Fenice, ma anche in altri luoghi dove Confindustria è presente".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento