menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suicidio a Zelarino, si è impiccato in un magazzino Lorenzo Meggetto

Il 67enne gestiva la catena di negozi di scarpe "Galuchat". Fratello dei gestori del noto marchio del Nordest. Alla base pare problemi economici

Una tragedia che ha lasciato esterrefatti tutti i dirigenti delle associazioni di categoria del commercio. Perché Lorenzo Meggetto, 67enne residente a Zelarino, assieme ai suoi fratelli aveva visto nascere e poi crescere la famosa catena di calzature e pelletterie. Punti vendita nel Veneziano, nel Trevigiano e nel Padovano dopo aver raccolto il testimone dal padre. L'imprenditore, molto conosciuto, aveva poi deciso di prendere una strada diversa, gestendo una catena  di negozi di scarpe denominata "Galuchat", con punti vendita tra Mestre, Forlì e Pordenone. Ma naturalmente era molto vicino ai fratelli, che avevano continuato a tenere le redini degli esercizi "Meggetto". Mercoledì mattina, quindi, il 67enne è entrato nel magazzino della sua abitazione sulla Castellana, proprio adiacente a un negozio gestito da un nipote, e l'ha fatta finita. Impiccandosi.

Alla base della tragedia parrebbero esserci motivazioni economiche, ma gli accertamenti delle forze dell'ordine per forza di cose sono ancora in corso. Sembra però che la crisi avesse colpito duro l'attività di Lorenzo Meggetto, che si sarebbe poi trovato invischiato in problemi con Equitalia e senza appoggio creditizio dalle banche. Fino ad arrivare all'apertura del procedimento di pignoramento dell'abitazione. Il 67enne non avrebbe lasciato biglietti o messaggi per spiegare i motivi della decisione di farla finita. A lanciare l'allarme la moglie, che subito dopo la tragica scoperta ha chiamato il 118. Ma già da subito è stato chiaro che ormai non c'era più nulla da fare. Lorenzo Meggetto aveva perso la vita.

Sul posto sono quindi intervenuti anche gli agenti delle Volanti, per i rilievi del caso. I funerali del commerciante saranno lunedì 19 maggio alle 11 nella chiesa di San Vigilio a Zelarino. In tanti giovedì mattina, anche davanti al centro commerciale Polo, si sono fermati. Rimanendo impietriti davanti all'epigrafe. Nel pomeriggio di giovedì sono continuati gli accertamenti delle forze dell'ordine nella proprietà del 67enne, mentre i familiari si sono chiusi in un comprensibile silenzio. "Troppo presto per parlare", ha dichiarato a mezza voce una nipote. Di certo un lutto che colpisce duramente una famiglia molto conosciuta in tutto il Veneziano. Lorenzo Meggetto lascia la moglie Diana e quattro figli: Silvia, Davide, Elena e Carlotta. Oltre ai fratelli Pietro e Giuseppe e le sorelle Rina, Suor Elisabetta, Luigina e Lucia.

Tra le associazioni che hanno subito voluto esprimere il proprio cordoglio c'è la Confcommercio di Venezia: "La notizia ci addolora - dichiara il presidente di Confcommercio Veneto e Venezia Massimo Zanon - è una perdita per l’imprenditoria del nostro territorio che, a prescindere dalle cause della sua scomparsa, lascia un vuoto anche nel mondo associativo”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento