Giovedì, 28 Ottobre 2021
Mestre Mestre Centro / Via Spalti

Quattro tablet in dono all'Antica Scuola dei Battuti

Un gesto di solidarietà con l'obiettivo di accorciare le distanze tra i circa 350 anziani non autosufficienti ospitati nella struttura e i loro parenti, grazie alla tecnologia

Quattro tablet in dono all'Antica Scuola dei Battuti grazie al dono di un gruppo di benefattrici. L'assessore ai Servizi al cittadino, Laura Besio, ha partecipato alla cerimonia di consegna dei dispositivi. Un gesto di solidarietà con l'obiettivo di accorciare le distanze tra i circa 350 anziani non autosufficienti ospitati nella struttura e i loro parenti, grazie alla tecnologia.

Alla cerimonia, oltre alle promotrici dell'iniziativa, erano presenti anche il direttore dell'Antica Scuola dei Battuti, Andrea Zampieri, i consiglieri d'amministrazione Ipav, Istituzioni pubbliche di assistenza veneziane, Federica Zago e Filippo Battistelli, e il presidente di Fondazione Venezia servizi alla persona, Claudio Beltrame. «Un'iniziativa di grande utilità per questa sede Ipav - ha commentato l'assessore Besio - un modo per venire incontro agli ospiti e alle loro famiglie. La rete della solidarietà cittadina continua a dimostrarsi in prima linea, specie a favore delle persone che hanno pagato il dazio più pesante in questi mesi, che sono gli anziani. Un ringraziamento a tutti coloro che si stanno prodigando per alleviare le difficoltà di questo periodo di pandemia». Le benefattrici che hanno permesso la donazione sono: Monica Di Lella, Paola Pinzan, Paola Veronese, Gerarda Saccardo, Valeria Gasparini, Alessandra Dell'Anna, Giovanna Palazzi, Manuela Pieretto, Stefania Senarigo, Annamaria Ceccarello, Ornella Vianello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro tablet in dono all'Antica Scuola dei Battuti

VeneziaToday è in caricamento