Mestre Mestre Centro / Piazza Erminio Ferretto

Nudo di donna in piazza Ferretto, targa in ricordo del restauro di un simbolo

Svolto dall'associazione "Amici delle Arti di Mestre e della Terraferma" sulla scultura dell'artista mantovano, Alberto Viani, che visse e insegnò a Venezia. Damiano e Besio in rappresentanza del Comune

In piazza Ferretto una targa per ricordare il restauro della statua di Viani del 2020, svolto dall'associazione "Amici delle Arti di Mestre e della Terraferma" sulla scultura "Nudo di donna" al centro della fontana della piazza a Mestre. È stata presentata venerdì da Marziana Boer, presidente dell'associazione, con Eva Viani, figlia dell'autore dell'opera. A rappresentare l'amministrazione comunale è intervenuta la presidente del Consiglio Ermelinda Damiano. Con lei anche Laura Besio, assessore alle Politiche educative.

«Questo è uno dei luoghi simbolo di Mestre e la statua di un grande artista come Alberto Viani è parte integrante del cuore della città - ha esordito Damiano nel ringraziare - Durante la pandemia il mondo dell'associazionismo e la cultura in generale hanno pagato un prezzo alto e continuano a soffrire. Proprio ieri, il 25 marzo, abbiamo festeggiato i 1600 anni dalla fondazione di Venezia. Un punto di partenza per un anno di iniziative che ci auguriamo possano coinvolgere, mano a mano che la situazione migliora, tutta la popolazione. Oggi qui celebriamo un'altra piccola parte della storia della nostra città, di Venezia tutta, che doverosamente dobbiamo omaggiare. Mi piace pensare che il 25 marzo 2021 sia stato piantato un seme di speranza e che Venezia, laguna e terraferma unite, prosegua in modo resiliente questo percorso di rinascita. Grazie ancora - ha concluso - a nome di tutta la comunità».

Il restauro della scultura, condotto in una fonderia nei mesi tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020, è stato finanziato con circa 5000 euro dall'associazione, che ha impiegato a tal fine i fondi derivanti dai propri avanzi di gestione. L'apposizione della targa, fissata in un primo momento a gennaio 2020, è stata poi rimandata a causa dell'emergenza sanitaria. «La nostra associazione in oltre 20 anni di attività ha sostenuto il recupero di circa una dozzina di opere d'arte, tra cui l'affresco del liceo Raimondo Franchetti di Mestre. Il nostro fine statutario infatti è proprio tutelare l'arte e l'ambiente», ha spiegato Boer, ringraziando il Comune di Venezia per il sostegno e la collaborazione. La scultura Nudo di donna, realizzata in bronzo e ricoperta da una patina d'oro, si deve all'artista mantovano Alberto Viani, che visse a Venezia a lungo e fu docente di Scultura all'Accademia di Belle arti. Rappresenta una figura di donna stilizzata, essenziale e flessuosa. «Questa piazza così cara ai mestrini ora è ritornata il luogo centrale attorno al quale ritrovarsi», ha commentato Eva Viani, a margine dell'evento, ringraziando il Comune e l'associazione per aver valorizzato la scultura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nudo di donna in piazza Ferretto, targa in ricordo del restauro di un simbolo

VeneziaToday è in caricamento