menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Teatro Toniolo a Mestre

Teatro Toniolo a Mestre

Natale al Toniolo: da Mario Brunello a Leonardo Manera. Re Leone e Mary Poppins

Spettacoli per le festività trasmessi gratuitamente in streaming sui canali social del settore cultura del Comune

Un Natale in streaming per il teatro Toniolo: da lunedì 14 dicembre sera gli spettacoli delle festività verranno trasmessi gratuitamente in streaming sui canali social del settore Cultura del Comune di Venezia, attraverso il canale youtube bit.ly/CultVe-tube e sulla pagina facebbok del settore cultura, https://www.facebook.com/Cult.Venezia.

Si parte lunedì sera con la musica di Mario Brunello in collaborazione con "Gli Amici della Musica di Mestre", per arrivare al Natale con un musical per famiglie “La fabbrica dei sogni" in collaborazione con Arteven, senza dimenticarsi però della comicità che arriva con l’ironia di Leonardo Manera in collaborazione con DalVivo eventi. Venti giorni di teatro che arrivano come risposta alla chiusura dei teatri prorogata fino al 15 gennaio con il nuovo decreto del 3 dicembre a causa dell’emergenza sanitaria. Le novità non finiscono con il 2020: per il nuovo anno sono attesi grandi protagonisti del teatro italiani, uno tra i primi a scegliere il video per arrivare nei salotti dei cittadini è Alessandro Haber con la sua intervista per il progetto di Arteven, “Schiusi. I teatri sono vivi”.

«L’augurio di questa amministrazione è che presto si possa tornare nei luoghi della cultura, nel frattempo però il Comune di Venezia non si ferma e continua a lavorare nell’ottica di rimanere vicino a tutte le persone della nostra città, dai più piccoli ai più grandi con spettacoli a loro dedicati - spiega la presidente della commissione cultura, Giorgia Pea - Il lavoro messo in campo porta i teatri nei salotti di casa». Si inizia domani, 14 dicembre alle 20.30 con il concerto del maestro Mario Brunello che si doveva svolgere lo stesso giorno sul palco del Toniolo con la stagione degli Amici della Musica dedicata a Ludwig: gli spettatori potranno collegarsi e ascoltare il maestro Brunello che duetterà con tre giovani e talentuosi musicisti da lui selezionati appositamente per questo progetto e che per la prima volta suonano insieme: Giulia Rimonda al violino, attualmente “artista residente” della “Fondazione La Società dei Concerti” di Milano; Luca Giovannini al violoncello, vincitore del 25esimo International Brahms Competition Pörtschach nel 2018; Elia Cecino al pianoforte, vincitore del Concorso Pianistico Nazionale Premio Venezia nel 2019. Per il programma del concerto, www.culturavenezia.it/toniolo. Il concerto verrà poi replicato il giorno 30 e 31 dicembre sempre alle 20.30 sugli stessi canali social.

E il Natale è all’insegna dello spettacolo con un musical per famiglie: “La Fabbrica dei sogni” della compagnia Bit si potrà vedere in diretta streaming sul canale youtube e sulla pagina facebook del Settore Cultura del Comune di Venezia il giorno 25 dicembre alle 18, il 26 alle 21 e il 27 alle 17. “La Fabbrica dei Sogni” porta nei nostri salotti uno spettacolo emozionante per tutta la famiglia, incantevoli cambi di costume, ballato, recitato e cantato dal vivo. Gli attori ci condurranno in terre lontane, in castelli incantati e per mari burrascosi dove onde impetuose si infrangono su scogliere di meravigliose sirene. Nello spettacolo costruire sogni non costa nulla: in questo luogo magico possiamo tornare a sognare e così potremo salire sul tappeto volante di Aladin verso l’oriente, oppure attraversare boschi e regni incantati, entrare nella foresta del Re Leone o volare con Mary Poppins. Maggiori informazioni, www.culturavenezia.it/toniolo

Ma dal Toniolo riparte anche la comicità: Leonardo Manera con la sua travolgente ironia dello spettacolo “Homus Modernus” sbarca nei nostri salotti il 25 e 31 dicembre alle 22.30 mentre il 6 gennaio 2021 chiude le feste con un collegamento previsto per le 21. In questo spettacolo Leonardo Manera prova a vivere una giornata qualunque di uno di noi, dalla colazione del mattino alla cena della sera, dalla raccolta differenziata dei rifiuti all’inevitabile pausa sui social, dall’accompagnare a scuola i figli fino all’arrivo al lavoro, più o meno gratificante. Momenti pieni di ansia ma nei quali è anche possibile cogliere spunti di divertimento e comicità. Finché, giunta la sera, è inevitabile chiedersi: c’è ancora, per noi insoddisfatti uomini d’oggi, un motivo per sorridere alla vita? Leonardo Manera attraversa allora la città, ma è una città con nomi simbolici: “Corso Tatuaggi”, “Via Tronisti”, “Via della Scuola Vuota”, “Largo Bullismo” e tanti altri, per arrivare, infine, in “Piazza della Paura”, a interrogarsi sugli elementi che danno ancora un senso alla vita, concludendo con un messaggio di speranza. Maggiori informazioni, www.culturavenezia.it/toniolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento