Mestre Mestre Centro / Viale San Marco

Scaraventata a terra e picchiata in viale San Marco per la borsetta

La tentata rapina domenica sera di fronte alla chiesa di San Giuseppe. In aiuto della vittima, una 28enne, tre giovani che hanno circondato il ladro

Aggredita e picchiata in pieno centro per la borsetta. Momenti di paura domenica sera per una 28enne di Scorzé che stava camminando da sola in viale San Marco a Mestre. La malcapitata, che percorreva il marciapiede in direzione di San Giuliano, è stata avvicinata da S.R., un 48enne senza fissa dimora, che subito ha messo gli occhi sulla sua borsetta.

Il "blitz" proprio di fronte alla chiesa di San Giuseppe, verso le 22. La vittima del tentato borseggio però ha dato del filo da torcere al delinquente, trattendendo con tutte le forze l'oggetto del suo desiderio. E' nata, come spesso accade in questi casi, una colluttazione violenta, tanto che la 28enne sarebbe finita a terra e sarebbe anche stata colpita con una gomitata al labbro. Urla e "colpi proibiti". Finché tre giovani che si trovavano seduti sul sagrato della chiesa non hanno capito che stava accadendo qualcosa di grave.

Tutti di età compresa tra i 19 e i 22 anni, il gruppetto ha subito circondato l'aggressore, che ha capito che era meglio desistere dal proprio intento. Le forze in campo, infatti, erano impari. La donna, che sulle prime avrebbe anche "travisato" l'arrivo dei rinforzi cercando di scappare via, è stata soccorsa e poi accompagnata al pronto soccorso, da dove è stata dimessa con una prognosi di quindici giorni. Sul posto si sono precipitate due pattuglie della polizia municipale, che hanno arrestato in flagrante il 48enne per tentata rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scaraventata a terra e picchiata in viale San Marco per la borsetta

VeneziaToday è in caricamento