menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due tentate rapine con coltello in pochi minuti in centro a Mestre: giovane viene arrestato

In manette un 23enne marocchino che martedì sera ha prima aggredito una donna in via Colombo, poi minacciato una coppia vicino alle Barche. E' stato bloccato dalla polizia

Per due volte tenta di rapinare i passanti senza riuscirci, poi finisce in arresto. La tarda serata di martedì si è conclusa nel peggiore dei modi per un 23enne di nazionalità marocchina, già con precedenti di polizia alle spalle. Tutto inizia verso le 22, quando una donna si trova alla fermata dell'autobus in via Colombo in compagnia di un amico. A un certo punto si avvicina il malintenzionato, che subito mostra il coltello. Vuole i soldi. Le minacce però non sortiscono l'effetto desiderato e il 23enne scappa a piedi in direzione di piazza XXVII Ottobre.

Evidentemente è alla ricerca di soldi in fretta e furia. Per questo non esita a mostrare ancora una volta il coltello davanti a una coppia di passanti. Si tratta di due 19enni che si trovano nel posto sbagliato al moento sbagliato. Anche in questo caso, però, la rapina non va in porto. Il malintenzionato viene fermato poco distante, in via Olivi. Per lui il tentativo di fuga si rivela vano. Gli agenti delle volanti lo riconoscono per via dell'altezza, circa 160 centimetri, e gli indumenti che indossa.

E' lui. Per il 23enne scattano inevitabili le manette, cui si aggiunge una probabile denuncia per porto ingiustificato di oggetti atti a offendere. Il giovane ha concluso la sua serata "storta" nel carcere di Santa Maria Maggiore.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento