menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si finge assicuratore e maresciallo per truffare l'88enne: "Suo nipote è in stato di fermo"

Il tentativo di truffa mercoledì scorso. L'impostore ha richiesto 4800 euro alla donna, per pagare l'assicurazione del nipote, che a suo dire si trovava nell'ufficio del maresciallo

Il tentativo di truffa  si è concluso con una denuncia a carico di ignoti. Attorno alle 11.15 di mercoledì scorso, una donna di 88 anni di Mestre è stata contattata telefonicamente dal presunto assicuratore dell'automobile del nipote. Presunto, per l'appunto, dal momento che il suo unico scopo era quello di spillare soldi alla malcapitata, seguendo un modus operandi molto diffuso, specialmente negli ultimi periodi.

L'uomo ha infatti specificato alla donna come il nipote fosse stato vittima di un incidente, e si trovasse in stato di fermo poiché l'assicurazione del veicolo incidentato era scaduta. L'unico modo per "liberare" il ragazzo era quello di pagare la polizza: per questo il presunto assicuratore avrebbe dato indicazioni dettagliate all'anziana per procedere con il pagamento. Indicazioni, tuttavia, non recepite dalla donna. Il passo successivo del truffatore, quindi, è stato quello di telefonare nuovamente all'anziana, spacciandosi, questa volta, per il "maresciallo della polizia" e specificando alla donna come il nipote fosse al sicuro nel suo ufficio, in presenza dell'assicuratore stesso. Anche il "poliziotto" avrebbe detto alla donna che solo lei avrebbe potuto aiutare il ragazzo.

La contestualità della chiamata, tuttavia, ha sin da subito insospettito la signora. Così come le richieste di un maresciallo in vece di un assicuratore. Anche la somma richiesta per il pagamento della polizza ha spiazzato la donna: 4800 euro per una copertura assicurativa, infatti, le sono sembrate uno sproposito. Sempre meno convinta della veridicità della circostanza, e a fronte dell'impossibilità di parlare con il nipote, l'88enne ha chiamato immediatamente il 113, avendo la conferma della trappola nella quale sarebbe potuta cadere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento