Mestre Bissuola / Via Servi di Maria

Tentano di entrare in un appartamento, il vicino chiama la polizia: arrestati

In manette due ladri che hanno cercato di mettere a segno un furto in un condominio di Mestre

Dopo essere entrati in un edificio scalvalcando la recinzione e riuscendo ad accedere al vano scale arrampicandosi su un davanzale, sono stati sorpresi ad armeggiare con il portone d’accesso di un condominio vicino. Non sono stati, però, abbastanza abili da non farsi notare. Un residente, infatti, li ha sentiti e li ha visti e ha chiamato la polizia. 

E' finito con l'arresto il tentativo di furto compiuto in via Servi di Maria a Mestre ieri notte, intorno alle 4, da S.D. e G.D., georgiani di 27 e 43 anni. Gli agenti delle volanti, intervenuti sul posto, hanno individuato e bloccato i due uomini che nel frattempo erano riusciti ad introdursi all’interno del vano scale condominiale.

Sono stati trovati, oltre a una torcia elettrica, una lastra in plastica ed un tubetto di colla liquida entrambi utilizzati per manomettere le serrature delle porte d’ingresso. Il materiale è stato sequestrato, mentre i due ladri arrestati. Oggi, in mattinata, il giudice ha convalidato l'arresto, rinviando l'udienza al 9 settembre e disponendo il divieto di dimora in Veneto per G.D. e la custodia in carcere per S.D.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di entrare in un appartamento, il vicino chiama la polizia: arrestati

VeneziaToday è in caricamento