rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Mestre Mestre Centro / Piazzale Cialdini

Si scorge il nuovo piazzale Cialdini La Giunta ha dato il suo via libera

La nuova stazione multimodale di Mestre valutata di interesse pubblico, il Settore Edilizia privata può ora a rilasciare il permesso a costruire in deroga

Il progetto definitivo per la realizzazione della nuova stazione multimodale di piazzale Cialdini a Mestre è stato approvato venerdì dalla Giunta comunale: la delibera, che dovrà ora essere discussa in Consiglio comunale, dichiara innanzi tutto che le opere edilizie previste sono di interesse pubblico e autorizza il Settore Edilizia privata Terraferma a rilasciare il permesso a costruire in deroga al Piano urbanistico per un volume massimo di 800 metri cubi. Si tratta di volumi già previsti in un precedente piano di recupero dell'area, ma che il progetto in questione ha spostato, in modo da mantenere il verde pubblico. A dare notizia dell'approvazione, con una conferenza stampa svoltasi venerdì pomeriggio a Ca' Farsetti, è stato l'assessore comunale all'Urbanistica, Andrea Ferrazzi, coadiuvato da Massimo Vian di Pmv.

NUOVA PIAZZA - “Di fatto – ha spiegato Ferrazzi – andiamo a trasformare l'attuale piazzale in piazza, che di per sé è un'opera di riqualificazione urbana notevole. Il progetto prevede l'eliminazione totale delle barriere architettoniche, dato che tutta la pavimentazione sarà a raso, ossia non vi saranno dislivelli; si andranno a costruire due edifici per fornire servizi al terminal e i percorsi di connessione tra le fermate degli autobus e del tram saranno coperti, per permettere una comoda fruizione da parte dell'utenza con qualsiasi condizione meteo. Le strutture usate sia per gli edifici che per la pavimentazione saranno leggere, dato che si andrà ad insistere su un parcheggio privato sottostante privato e si garantisce il mantenimento del verde. Si tratta dunque – ha concluso l'assessore – di un progetto essenziale per la riqualificazione urbana di Mestre, dal punto di vista della viabilità, perché permetterà l'interscambio tra linea tramviaria e automobilistica, specialmente extra-urbana”.

I RENDERING E I PROGETTI PER LA PIAZZA

GLI INTERVENTI - Tra i lavori previsti, descritti nel dettaglio da Vian, ci sarà il consolidamento del solaio del garage interrato di proprietà del condominio Colombo: dopo aver tolto l'asfaltatura, si procederà con l'impermeabilizzazione del solaio in questione e si rifarà poi la pavimentazione, che sarà in porfido; verrà realizzata inoltre un'intelaiatura di travi per sorreggere sia la struttura sottostante che quella sovrastante. Per quanto riguarda i due nuovi edifici, che avranno un'altezza di tre metri e saranno in carpenteria metallica (quindi in materiale volutamente poco pesante), l'uno avrà destinazione commerciale – verosimilmente un bar – l'altro, più grande, comprenderà la biglietteria di Vela e locali per il personale Actv. “Non si tratta di lavori particolarmente difficili – ha concluso Vian – ma bisognerà agire con cautela, per non interferire con l'esercizio del tram e non pesare troppo sul parcheggio interrato con i macchinari edilizi.” Particolari, questi, che verranno definiti dal bando di gara, la cui uscita è prevista per gennaio 2014.

Nuovo terminal di piazzale Cialdini, ecco le foto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si scorge il nuovo piazzale Cialdini La Giunta ha dato il suo via libera

VeneziaToday è in caricamento