menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Forconi pungono anche a Mestre, tutto bloccato in via della Libertà

Circolazione nel caos nel tardo pomeriggio. I manifestanti occupano periodicamente il passaggio pedonale. E c'è chi accetta di stare in coda

Se prima erano solo disagi ora è blocco. Al punto che la polizia municipale ha istituito la deviazione per tutti i veicoli provenienti da Venezia che transitano per via della Libertà. Impossibile raggiungere la zona della Fincantieri: lì ci sono i "forconi" che manifestano e che si mettono in mezzo alla strada. Chi intende raggiungere Mestre dalla laguna, quindi, deve imboccare il cavalcavia di via Torino e bypassare il blocco. Almeno fino a poco prima dell 19, quando la situazione è tornata tranquilla.

La viabilità per lungo tempo è però andata nel caos. Nella zona si è proceduto a passo d'uomo. I manifestanti del presidio che da lunedì si attesta all'altezza della Fincantieri ("rinforzati" dagli operai degli stabilimenti vicini alla fine del turno) periodicamente si posizionavano in mezzo alla strada. Si sedevano. C'è chi ha mostrato il tricolore. Chi ha urlato i propri slogan contro la crisi e contro il governo. Poi tutti si alzavano e tornavano a lato strada. Per far "rifiatare" il traffico.

Inevitabile però che la situazione sia diventata molto difficile da gestire. Tra gli automobilisti, però, poca rabbia e tanti cenni d'intesa. Capiscono i motivi di chi manifesta. Almeno alcuni. Mostrano di condividere. I disagi sono durati per un'ora scarsa. Intanto sono continuati i rallentamenti anche a Portogruaro, dove ieri i poliziotti di fronte ai manifestanti si sono tolti i caschi. Tra gli applausi. Come in altre piazze italiane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento